Potenza, consiglio regionale modificato il regolamento interno

Contenere e razionalizzare le spese di funzionamento dell’Assemblea, “perseguendo le finalità della legge n. 122/2010, nel rispetto dei principi costituzionali di buon andamento e imparzialità della pubblica amministrazione, anche in considerazione del ridotto numero dei consiglieri regionali”. E’ l’obiettivo della proposta di modifica del Regolamento interno del Consiglio regionale, approvata oggi a maggioranza (con 17 voti favorevoli e l’astensione dei consiglieri Perrino e Leggieri) dall’Assemblea su proposta dei consiglieri Mollica (Udc) e Cifarelli (Pd).

Le modifiche riguardano la soppressione della quinta Commissione (le cui funzioni passano alla seconda Commissione) e la composizione degli uffici di presidenza delle Commissioni, che d’ora in poi saranno composte, oltre che dal presidente, da un solo vicepresidente e da un solo segretario in luogo dei due presenti in precedenza in questi organismi.

“Con l’approvazione delle modifiche al regolamento interno del Consiglio regionale – ha affermato il presidente dell’Assemblea, Piero Lacorazza – compiamo un altro passo in direzione della diminuzione dei costi di funzionamento di questa istituzione. Ma soprattutto, con la riduzione delle Commissioni da cinque a quattro, è possibile aumentare la funzionalità e l’efficienza del percorso legislativo e di programmazione”. Lacorazza giudica inoltre positivamente “la proposta avanzata ieri in Aula di assegnare la presidenza della Commissione bilancio e programmazione ad un esponente dell’opposizione, nel quadro di un più forte riconoscimento del ruolo di controllo che svolgono le opposizioni”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Potenza, consiglio regionale modificato il regolamento interno Potenza, consiglio regionale modificato il regolamento interno ultima modifica: 2014-01-15T19:59:02+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento