Aeroporto Elba, risultati 2013 confermano vocazione internazionale

“I risultati del 2013 confermano la vocazione internazionale dello scalo elbano ed il forte contributo che questa infrastruttura è in grado di offrire allo sviluppo economico dell’Isola d’Elba”, così l’assessore regionale ad infrastrutture e trasporti Vincenzo Ceccarelli ha commentato i risultati sul traffico 2013 presentati dalla società Alatoscana che gestisce l’aeroporto di Marina di campo, all’Elba.

“Il lavoro fatto dalla società – ha aggiunto – sta dando i suoi frutti, con trend di voli e passeggeri in crescita. Adesso occorre recuperare rotte e passeggeri anche su scala nazionale. Per questo confidiamo nella partecipazione di vettori al bando Enac per i voli di continuità territoriale con Pisa, Firenze e Milano Linate, per i quali abbiamo stanziato più di un milione di euro per i prossimi tre anni, da sommare alle risorse nazionali già a disposizione”.

“La Regione – ha concluso l’assessore – sta inoltre lavorando al fianco di Alatoscana per rendere concreti gli interventi di immediata fattibilità previsti nel Piano degli investimenti 2014-2016,  nell’interesse dell’Isola e dell’intero sistema toscano”.

I dati:
Alatoscana S.p.A., la società che gestisce l’aeroporto dell’Isola d’Elba (Marina di Campo), ha comunicato i dati ufficiali del traffico passeggeri dell’aeroporto de La Pila di Marina di Campo per l’anno 2013 spiegando che:
– l’anno si è chiuso con un totale di 16.960 passeggeri, pari ad un incremento dell’1,7% rispetto al 2012, confermando così il trend positivo dell’ultimo triennio, nel quale l’aeroporto di Marina di Campo ha registrato una crescita media annua del 3,5% (CAGR 2013/2011).
– il risultato dello scalo elbano è stato frenato dall’assenza nella stagione estiva 2013 del volo per Milano (Malpensa/Bergamo) che lo scorso anno aveva trasportato 1.760 passeggeri. Al netto di tale discontinuità il traffico dell’aeroporto elbano avrebbe realizzato una crescita del 13,7%.

Questi risultati, in base a quanto affermato da Alatoscana, mettono in luce due elementi fondamentali:
–  la vocazione di scalo internazionale dell’aeroporto di Marina di Campo. Infatti il traffico passeggeri dei voli internazionali ha consuntivato una crescita del 15% rispetto al 2012, in linea con l’incremento dei voli internazionali, pari al 15,5%. Si ricorda infatti la presenza nel 2013, oltre ai collegamenti consolidati di Zurigo, Monaco, Friedrichsafen e Berna, dei nuovi collegamenti per Altenrhein – St. Gallen, operato dal vettore Intersky e per Les Eplatures – Chaux du Fond operato da Air Glacier. Tali voli sono già stati confermati anche per la stagione estiva 2014.

– la necessità di programmi di supporto all’attività nazionale dello scalo elbano. A tal proposito si ricorda l’importanza del bando di continuità territoriale, già pubblicato per il triennio 2014-2016 con scadenza 11 Febbraio 2014 e che vede Pisa, Firenze e Milano Linate come destinazioni, con partenza dei voli prevista per l’autunno 2014, che porterà nuovo slancio al traffico nazionale da e per l’aeroporto di Marina di Campo. Il  traffico di aviazione privata/generale registra una sensibile  crescita (+ 11,2%), superando i 3.000 passeggeri, con il contributo dei voli internazionali che segnano un aumento del 21,9%, ma è ancora lontano dai valori del 2011 (oltre 3.800 passeggeri transitati). Al fine di poter consolidare tale tipologia di traffico è necessario migliorare la tipologia dei servizi resi, con ulteriori investimenti per lo scalo quali ad esempio la realizzazione di hangar per il ricovero di aeromobili e la sistemazione delle piazzole parcheggio per gli aeromobili di aviazione generale.

Sono infine in fase di definizione contatti per l’apertura nella stagione estiva 2014 di un collegamento diretto con Lugano e per la ripresa di quello con Milano Maplensa.

I commenti:
“Il trend conseguito in questi due-tre anni – ha spiegato l’amministratore delegato di Alatoscana, l’ingegner Claudio Boccardo – ci conforta nel proseguire il cammino iniziato con le categorie economiche per lo sviluppo del turismo all’Elba e con i nostri azionisti, SAT, Camera di Commercio di Livorno e Regione Toscana, per lo sviluppo infrastrutturale necessario”.

“Il potenziamento delle infrastrutture – ha aggiunto il Segretario Generale della CCIAA di Livorno Pierluigi Giuntoli – è tra i più importanti obiettivi strategici della Camera di Commercio, perché è volano indispensabile per lo sviluppo del territorio. In tal senso l’impegno della Camera in questi anni  è stato quello di facilitare la crescita del traffico aeroportuale elbano. Un impegno che nel 2014 viene confermato”.

Infine Gina Giani, amministratore delegato e direttore generale di SAT S.p.A., che gestisce l’Aeroporto Galileo Galilei di Pisa, ha commentato “I positivi risultati ottenuti dall’Aeroporto dell’Isola d’Elba nel 2013 nonostante il difficile contesto confermano validità della collaborazione tra SAT ed Alatoscana”.

9 su 10 da parte di 34 recensori Aeroporto Elba, risultati 2013 confermano vocazione internazionale Aeroporto Elba, risultati 2013 confermano vocazione internazionale ultima modifica: 2014-01-15T18:19:16+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento