Comano, lotta biologica al cinipide galligeno del castagno

Sabato 18 gennaio, dalle ore 09:00, presso il Palazzo Comunale a Comano (MS), la Provincia di Massa Carrara e l’Unione di Comuni Montana Lunigiana, organizzano un incontro nel quale si tratterà il tema della lotta biologica al Cinipide Galligeno del castagno. Nel giugno del 2008 sono state avvistate nel Comune di Carrara (prima volta in Toscana) galle dell’imenottero Dryocosmuskuriphilus, considerato unanimamente uno degli insetti più nocivi per il castagno, perché in grado di compromettere lo sviluppo vegetativo delle piante e la loro fruttificazione. A seguito di un ampio monitoraggio è emersa la presenza dell’insetto anche in altri comuni della Provincia. La notevole diffusione avvenuta nel 2009 e nel 2010 ha determinato il definitivo insediamento in molte aree del nostro territorio e nelle principali zone castanicole della Toscana.

Per contenere i danni provocati da questo insetto nocivo per il castagno e la castanicoltura, dal 2010 la Regione Toscana ha attivato un progetto di lotta biologica basato sulla liberazione nei boschi di castagno del suo antagonista naturale, l’imenotteroTorymus sinensis.

Considerato l’interesse e la speranza che questa attività ha suscitato e la valenza ambientale, paesaggistica ed economica della castanicoltura e dell’apicoltura locali, è stato organizzato un incontro specifico nel quale analizzare i diversi aspetti connessi con il sistema di lotta biologica in atto.

Nell’incontro si descriverà l’attività svolta in Lunigiana e nei territori di costa, e verranno illustrati, dai tecnici della Regione Toscana, i primi risultati ottenuti con l’intervento di lotta biologica.

9 su 10 da parte di 34 recensori Comano, lotta biologica al cinipide galligeno del castagno Comano, lotta biologica al cinipide galligeno del castagno ultima modifica: 2014-01-14T17:23:12+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento