La Corte Costituzionale boccia il Porcellum ma non le Camere

Depositate le motivazioni della sentenza con la quale il 4 dicembre scorso la Corte ha bocciato il Porcellum. La sentenza dichiara incostituzionale il premio di maggioranza perché “non proporzionato” rispetto all’obiettivo della stabilità, e perché può produrre “una distorsione” in quanto non prevede il raggiungimento di una soglia minima di voti.

Il Parlamento, anche se eletto con la legge dichiarata incostituzionale, continua ad operare. Lo sottolineano le motivazioni della sentenza emessa dalla Corte Costituzionale, nella quale si sottolinea che gli effetti della decisione contro il Porcellum si avranno con le nuove elezioni, e che il voto del 2013 è ormai “un fatto concluso”.

Cliccando qui è possibile accedere alla pagina del sito della Corte Costituzionale nel quale vengono esposte le motivazioni alla base della bocciatura del Porcellum.

9 su 10 da parte di 34 recensori La Corte Costituzionale boccia il Porcellum ma non le Camere La Corte Costituzionale boccia il Porcellum ma non le Camere ultima modifica: 2014-01-13T22:25:57+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento