Como, alla mostra Ma-Donne proiezione del cortometraggio Non è amore

Si parla di violenza sulle donne allo Spazio Ratti all’interno della mostra Ma-donne di Bios Vincent, che sabato 18 gennaio, ultimo giorno di apertura, ospiterà un cortometraggio nato da un’idea di Caritas Ambrosiana. L’installazione principale che l’artista ha realizzato per l’esposizione cittadina, patrocinata dal Comune di Como, è composta da 169 madonne di gesso trafitte da chiodi, a rappresentare la violenza che ogni giorno le donne subiscono a casa, nei luoghi di lavoro e più in generale nelle proprie città d’origine. Chiedono allo spettatore una risposta a questi soprusi, ma sono anche segno di speranza  (al centro la statua rossa simboleggia il sangue come vita). Sabato 18 gennaio, appunto, alle ore 18, verrà proiettato il cortometraggio “Non è amore”, realizzato da “Ilinx” Officine Artistiche da un’idea e un progetto di Caritas Ambrosiana con la regia di Cristiano Sormani Valli. Attraverso la storia di due donne, una giovane ragazza e una madre di famiglia, il video mette in scena la violenza quotidiana sulle donne, fatta di piccole umiliazioni, pressioni psicologiche  e limitazioni alla libertà travestite da eccessi d’amore. Bios Vincent concluderà la performance di raccolta di ritratti fotografici che creeranno un esercito di volti di donne contro la violenza.  www.biosvincent.com.

Spazio Culturale Antonio Ratti, ex Chiesa di San Francesco, Largo Lorenzo Spallino 1 – Como Orari: martedì-venerdì 15-19, sabato e domenica 10-19. Altri orari su appuntamento.

Lascia un commento