Potenza, riposizionare politiche sanitarie e del walfare

“La regione e con essa la sanità lucana hanno bisogno di essere governate, di risposte concrete ed efficaci alle troppe problematicità e di una svolta nelle relazioni con i soggetti sociali ed imprenditoriali che hanno consentito sinora di mantenere servizi, prestazioni essenziali al diritto alla salute, posti di lavoro, attività produttive”. E’ quanto si legge in una nota di Michele Cataldi e Giuseppe Demarzio di Sanità Futura. Nel fare gli auguri di buon lavoro al Presidente della Regione Pittella e all’assessore regionale alla sanità Francone i due rappresentanti di Sanità Futura auspicano “un riposizionamento delle politiche sanitarie e del welfare rapido, incisivo, serio, fortemente orientato alla risoluzione veloce dei punti di maggiore criticità.
Tre le macro-questioni che poniamo ai nuovi Presidente ed Assessore: l’importanza di lasciare campo libero alla autodeterminazione per garantire l’innovazione, in un ambito tanto cruciale come quello delle cure mediche e della salute delle persone; la necessità di superare i problemi indotti da un sistema che si basa sul pagamento a piè di lista e che è gravemente sperequato al proprio interno; la necessità di ottenere il massimo dell’efficienza e della trasparenza nei fondi pubblici impiegati”. Per Cataldi e Demarzio è necessario “un approccio interdiscilpinare, fatto di reale semplificazione amministrativa, di formazione professionale, di investimenti nell’implementazione di nuove tecnologie, di innovazione dei processi aziendali, di integrazione con altri mondi produttivi”.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento