Napoli, la Giunta approva il restauro di Villa Salvetti

La Giunta, su proposta dell’assessore Carmine Piscopo, ha finanziato con circa un milione e mezzo di euro il restauro locativo ed architettonico ed il recupero del giardino storico di Villa Salvetti.
L’edificio storico, di proprietà del Comune di Napoli, è una delle 122 ville censite dall’Ente Ville Vesuviane nel territorio che va da San Giovanni a Teduccio fino a Torre del Greco, il cosiddetto “Miglio d’Oro”.

La struttura sarà destinata ad ospitare un complesso polifunzionale per non disperdere l’esperienza delle vecchie generazioni artigiane, coinvolgendo i giovani del quartiere disponibili ad apprendere le antiche arti di bottega (quali l’intaglio del legno, la ceramica e la lavorazione del ferro) che un tempo erano fiorenti nel territorio di Barra.

Al piano terra della villa sono previsti laboratori artigianali per la ceramica, il legno ed il ferro.

Al primo piano saranno ubicate le aule che serviranno sia per le lezioni teoriche sia per gli approfondimenti didattici degli alunni delle scuole del comprensorio, garantendo degli spazi per incontri culturali e dibattiti aperti al quartiere.

Sempre al primo piano sono previste una videoteca e una sala lettura mentre al secondo piano due sale mostra, un salone per conferenze e una sala da the.

9 su 10 da parte di 34 recensori Napoli, la Giunta approva il restauro di Villa Salvetti Napoli, la Giunta approva il restauro di Villa Salvetti ultima modifica: 2014-01-02T17:45:05+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento