Gioia Tauro, un nuovo anno di cassaintegrazione ancora di salvezza per i portuali

E’ la richiesta della Medcenter per il 2014. Nonostante la crescita dei traffici si registrerà un passaggio molto significativo nella vertenza lavorativa degli oltre mille dipendenti di Medcenter, la società che ha in concessione le banchine dello scalo reggino. La società del gruppo Contship è orientata a chiedere la proroga della cassintegrazione al ministero per altri 12 mesi. Tutto in base a quanto prevede la normativa per la cassa integrazione straordinaria dovuta a processi di riorganizzazione e riconversione aziendale così come li sta portando avanti Medcenter. La procedura prevede una serie di step con consultazioni sindacali e riunioni al Ministero. Il numero della Cigs dovrebbe scendere in termini di lavoratori coinvolti. A una prima stima l’azienda vorrebbe mantenere il beneficio per meno di 400 addetti scendendo dagli attuali 486.

9 su 10 da parte di 34 recensori Gioia Tauro, un nuovo anno di cassaintegrazione ancora di salvezza per i portuali Gioia Tauro, un nuovo anno di cassaintegrazione ancora di salvezza per i portuali ultima modifica: 2013-12-28T07:26:48+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento