Torino, riqualificazione ambientale dei laghetti Falchera

Approvato oggi dalla Giunta comunale, su proposta dell’assessore all’Ambiente Enzo Lavolta, il progetto definitivo per la riqualificazione ambientale dei laghetti Falchera, dove verrà realizzato un parco agricolo. Ciò grazie al “Piano Città”, previsto dal DL 22 giugno 2012 n.83, che destina al recupero dei laghetti 5,6 milioni di euro, cui si aggiungeranno 250mila euro derivati da capitali privati.

I laghetti coprono una superficie di 150mila mq e l’intervento interessa un’area complessiva di 428mila mq. L’area ha un elevato interesse naturalistico perché si è dimostrata luogo ideale per la nidificazione di avifauna di passo, di anfibi e di rettili. Il progetto vuole valorizzare queste potenzialità per riequilibrare il paesaggio tra natura e città attraverso un’opera di risanamento, rimodellazione degli invasi, forestazione e la creazione di verde pubblico attrezzato, percorsi pedonali e ciclabili, aree per la sosta e la socializzazione, giochi per bambini, percorsi per il fitness, aree per cani.

Un’ampia parte del territorio sarà destinata ad uso agricolo, regolamentato tramite convenzioni che offrano una ricaduta positiva a livello locale. Ciò significa garantire la realizzazione di orti familiari o collettivi regolamentati, strutture di servizio per produzioni agricole o florovivaistiche e per la distribuzione locale, l’uso del territorio agricolo a fini didattici e naturalistici.

9 su 10 da parte di 34 recensori Torino, riqualificazione ambientale dei laghetti Falchera Torino, riqualificazione ambientale dei laghetti Falchera ultima modifica: 2013-12-27T17:00:59+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento