Michele Affidato personaggio dell’Anno 2013

 Michele Affidato, “l’orafo dei Papi” è “Personaggio dell’anno 2013”. “L’Alto riconoscimento per aver contribuito in modo costruttivo a far emergere l’Eccellenza Calabrese dell’Arte orafa con creazioni preziose universalmente uniche”, gli viene dall’Amministrazione comunale di Cerchiara di Calabria, dal centro casting “La Città del Sole” e dal museo il  Maca. La cerimonia del conferimento si è tenuta nei giorni, nell’ambito dell’8^ Edizione del Premio, nelle antiche sale del Palazzo Pignatelli della cittadina cosentina. Promosso dal sindaco di Cerchiara Antonio Carlomagno, dal presidente de “La Città del Sole” Ermanno Arcuri e dal direttore del Maca Silvio Vigliaturo, il premio è stato conferito, oltre che ad Affidato, al professore Riccardo Barberi del Dipartimento di Fisica dell’Università della Calabria, allo chef Francesco Mazzei titolare del ristorante “L’Anima” di Londra  e ad altri personaggi che si sono distinti nell’anno ormai agli ultimo sgoccioli. Affidato, visibilmente commosso, ha così ringraziato: “Sono tanti i premi che realizzo per diverse manifestazioni e tanti anche quelli che ricevo. Quando, però, il riconoscimento ti arriva nella tua terra lo senti e lo vivi con grande emozione in quanto è la tua gente, la gente che ti riconosce, quella che quotidianamente vivi con il tuo lavoro”.

L’orafo di Crotone si è fatto apprezzare, negli ultimi anni, per la sua professionalità e soprattutto per la sua umiltà. Affidato è sempre più entusiasta di portare con sé la sua Calabria in eventi e palcoscenici importanti rappresentando quella terra fatta di persone che credono in questo territorio, che vi sono rimaste e lavorano per uno sviluppo che tarda ad arrivare. “La nostra terra ha tante materie prime da vendere che ad oggi non siamo riusciti a far apprezzare – commenta Affidato – La nostra è una terra ricca di storia, cultura e bellezze naturali. Una regione circondata dal mare con la sua bella montagna. Quello che mi dispiace è vedere la sofferenza di tanti giovani che non trovano spazio e che purtroppo emigrano. La fuga dei cervelli non fa altro che impoverire culturalmente la nostra regione. Ci vuole il buon senso di tutti, a partire, ovviamente, dai nostri amministratori che devono indicare un indirizzo per questa terra, capire su cosa puntare. Dobbiamo tutti insieme, ciascuno nel proprio ambito e ruolo, fare ritrovare alla nostra Calabria quell’identità che nella storia ci ha sempre contraddistinti”. “Dietro ogni successo ci sono tanti sacrifici e lavoro –  continua l’orafo – questo ripaga i tanti sforzi che oggi si fanno per andare avanti in un periodo dove tutto è diventato difficile. Il mio lavoro mi ha fatto vivere grandi emozioni per quello che siamo riusciti a realizzare e dimostrare. Dico siamo riusciti – precisa Affidato – perchè non è solo Michele Affidato che lavora e realizza ma ci sono anche dei validi collaboratori formati che oggi sono affiancati dalle mie figlie Vanessa ed Emanuela mi seguono nel mio lavoro”.

Questo ricevuto a Cerchiara non è il primo riconoscimento che il maestro Affidato riceve dalla sua Calabria,

e tra i precedenti ricordiamo il premio “Eccellenze di Calabria” al Teatro Rendano di Cosenza, la Cittadinanza onoraria dall’Amministrazione Comunale di  Cutro, la Menzione speciale dall’Amministrazione Comunale di Crotone,  il “Premio alla Critica” e il conferimento di socio onorario di Italia Nostra. Tanti anche i premi che Affidato in questi ultimi mesi dell’anno ha realizzato per diverse manifestazioni, ne ricordiamo alcuni: i premi  per la finale nazionale del  Cantagiro di Fiuggi; i premi per la manifestazione di beneficenza “Il Dono dell’Umanità” della Regione Lombardia a Milano; i premi per Italia Nostra  presso il Senato a Roma; i premi per “Consuma Meridionale “ di Roma e i trofei per la partita di calcio “Nazionale Cantanti e Associazione Medici” disputata a Cosenza.

Da diversi anni Affidato è inoltre l’orafo ufficiale di “Area Sanremo”, nell’ambito del quale lo scorso 11 dicembre sono stati premiati i giovani cantanti che il prossimo mese di febbraio parteciperanno alla sezione nuove proposte del Festival di Sanremo.

Infine, ma non per importanza, chi scrive questa nota ha, da tanto tempo, definito Affidato “l’orafo dei Papi” avendo realizzato preziose opere sacre per Giovanni Paolo II e per Benedetto XVI e tante altre opere per le Chiese di Calabria e non solo. Quest’anno, 2013, Papa Francesco ne ha benedette ben cinque,

l’ultima delle quali, in ordine cronologico, è lo Stellario dell’Immacolata di Castelsilano.

 

9 su 10 da parte di 34 recensori Michele Affidato personaggio dell’Anno 2013 Michele Affidato personaggio dell’Anno 2013 ultima modifica: 2013-12-27T09:09:48+00:00 da Mimmo Stirparo
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento