Bolzano, nel 2013 meno burocrazia e procedure più snelle

Al termine dell’ultima seduta dell’anno, il presidente Durnwalder ha tracciato il tradizionale bilancio statistico sulle decisioni assunte dalla Giunta nel 2013 attraverso 2035 delibere e confermato l’impegno a ridurre la mole burocratica: ancora nel 2008, infatti, la delibere erano state 5mila. “Non vuol dire che la Giunta abbia lavorato di meno – ha sottolineato Durnwalder – ma piuttosto che ha delegato molte più decisioni amministrative ai singoli Assessorati e alle singole Ripartizioni, garantendo così un risparmio sia di tempo che di denaro pubblico.”

Per quanto riguarda invece le modalità di approvazione delle singole delibere, Durnwalder ha sottolineato il buon affiatamento fra gli assessori e l’ottima collaborazione tra i partner di coalizione. “Quest’anno il 97% delle decisioni è passato senza voto contrario – ha spiegato il Presidente – ciò significa che si discute parecchio, sia prima sia durante le sedute di Giunta, ma che si trova sempre un accordo costruttivo per andare incontro alle esigenze della popolazione”. Per quanto riguarda l’attività di vigilanza sui Comuni, nel 2013 la Giunta ha esaminato 994 atti presentati dagli enti locali e di questi ne ha annullati 29.

Infine Luis Durnwalder ha ringraziato i rappresentanti dei mass media che puntualmente informano i cittadini sui risultati delle riunioni di Giunta e ha dato appuntamento alla conferenza stampa dopo la seduta di mercoledì 8 gennaio, la prima del 2014 e – presumibilmente – l’ultima della Giunta uscente e della presidenza Durnwalder.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento