Milano, 500 giorni per l’affascinante sfida dei padiglioni

“A 500 giorni da Expo 2015,  la consegna dei primi 26 lotti su cui sorgeranno i padiglioni conferma che la città di Milano, dopo i ritardi del passato, ha lavorato sodo e bene. Inizia ora la fase due: i rendering dei progetti ci dicono fin d’ora che non solo sarà una grande gara di architetti, e governi committenti, per stupire i visitatori.  Sarà anche una competizione alta per declinare dal punto di vista scientifico e tecnologico i temi di Expo Milano: sicurezza alimentare e sviluppo sostenibile. Ci fa piacere vedere in prima linea Paesi importanti, del Nord come del Sud del mondo, con cui Milano già intrattiene ottimi rapporti di collaborazione, destinati a rafforzarsi con l’Esposizione Universale. E imprese importanti, italiane e straniere, che si vanno ad aggiungere alle molte già arruolate nel progetto di Expo. Proprio dalla presenza dei gruppi stranieri, sul sito espositivo e in città,  ci aspettiamo molto per lo sviluppo dei rapporti d’affari, gli scambi di tecnologia e l’attrazione di investimenti esteri. Anche perché Milano, la Lombardia e l’Italia intera con Expo mostreranno al mondo la loro immagine migliore, fatta di innovazione, creatività, qualità della vita e sostenibilità ambientale. Ingredienti preziosi del mix di competitività vincente nel mondo del Terzo Millennio”.

Così il Sindaco di Milano Giuliano Pisapia ha commentato la consegna dei primi lotti ai Paesi e alle imprese che costruiranno i loro padiglioni svoltasi alla Triennale di Milano.

9 su 10 da parte di 34 recensori Milano, 500 giorni per l’affascinante sfida dei padiglioni Milano, 500 giorni per l’affascinante sfida dei padiglioni ultima modifica: 2013-12-17T02:23:12+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento