Firenze, l’assessore Biagiotti al presidio dei lavoratori dei Centri meccanizzati di Poste Italiane

“Sarebbe una incredibile perdita di 150 posti lavoro, Poste Italiane deve intervenire”. Sono le parole dell’assessore allo Sviluppo economico Sara Biagiotti, che stamani ha partecipato al presidio dei lavoratori dei Centri meccanizzati di Poste Italiane, che per l’area fiorentina ha sede a Sesto. Dopo aver prestato servizio per 30 anni, dopo l’ultima gara d’appalto indetta per il servizio, questi lavoratori (11 nell’area metropolitana) si trovano ora in grande difficoltà: infatti il bando per la manutenzione delle linee smistamento della corrispondenza postale presso tutti i centri meccanizzati è stato vinto da Selex (gruppo Finmeccanica); ma nel subappalto è subentrata una nuova società del settore igiene e sanificazione, decisa a cambiare i tipi di contratto a tagliare il 50% della forza lavoro in tutta Italia. L’assessore Biagiotti ha aderito all’appello del sindaco di Bari Michele Emiliano, perché tutti i Comuni interessati chiedano un incontro congiunto con i vertici di Poste Italiane per metterli a conoscenza della situazione. Sul tema sono intervenuti anche i deputati fiorentini e l’onorevole David Ermini ha presentato una interrogazione scritta in merito al ministro dello Sviluppo Economico.

9 su 10 da parte di 34 recensori Firenze, l’assessore Biagiotti al presidio dei lavoratori dei Centri meccanizzati di Poste Italiane Firenze, l’assessore Biagiotti al presidio dei lavoratori dei Centri meccanizzati di Poste Italiane ultima modifica: 2013-12-16T17:25:35+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento