Bologna, guida alle superiori e report sugli edifici scolastici

Gli studenti iscritti (ad ottobre 2013) nelle scuole secondarie di II grado (statali) della provincia di Bologna sono 32.180. Gli iscritti alla prima classe sono 8.534 circa 500 in più rispetto all’a.s. precedente. E per il 2014-2015 si prevede un ulteriore aumento di 600 ragazzi (+1,5%) nella fascia d’età 14-18 anni.

La Provincia ha presentato, il 13 dicembre, i dati sulle iscrizioni, l’offerta formativa delle scuole superiori e degli enti di formazione provinciali per l’anno scolastico 2014/2015 e l’edizione 2014 del sito “La scuola che voglio” – una guida sulle scuole secondarie di secondo grado e sugli istituti professionali e gli enti di formazione di Bologna e provincia.

Inoltre, per la prima volta, è stato realizzato il dossier “La nostra scuola”, un report dettagliato sugli edifici scolastici gestiti dalla Provincia di Bologna.

Per far fronte a questo aumento di studenti la Provincia ha già dato il via all’ampliamento dell’istituto Scappi di Castel San Pietro (16 nuove aule) e a un’opera di ottimizzazione degli spazi scolastici. Ma molto si conta di fare con accordi di rete più forti tra le scuole, sollecitando l’indicazione di una seconda scelta da parte del ragazzo al momento dell’iscrizione e a informare con chiarezza le famiglie che gli eventuali esuberi saranno indirizzati su altre scuole.
Sono inoltre già approvati i progetti per l’ampliamento del Salvemini di Casalecchio e del Majorana di San Lazzaro, con l’obiettivo di “alleggerire” la domanda sulla città di Bologna.

Grazie ai fondi della Regione, tra gennaio e febbraio partiranno i lavori di ricostruzione del Malpighi a Crevalcore (1,8 milioni di euro) e della succursale del Giordano Bruno a Molinella (570.000 euro), entrambi danneggiati dal sisma del maggio 2012. La prossima estate inoltre si apriranno i cantieri per lavori strutturali su nove scuole di Bologna: Aldrovandi-Rubbiani, Belluzzi, Copernico, Galvani, Isart, Laura Bassi, Minghetti e Sabin, per 1,2 milioni di euro in totale.

I dati
Il 44% degli iscritti in classe prima ha scelto l’area liceale, il 35% l’area tecnica e il 21% l’area professionale, confermando una  sostanziale stabilità rispetto all’anno precedente nelle scelte degli indirizzi di studio degli studenti bolognesi.

Per quanto concerne il sistema regionale di Istruzione e Formazione Professionale (IEFP) sono 1.776 gli iscritti in classe I in un Istituto Professionale, che potranno proseguire il successivo biennio nella scuola o nella formazione professionale e sono 974 gli iscritti al II anno in un Ente di Formazione Professionale accreditato. Complessivamente si conferma la tenuta delle iscrizioni al sistema regionale di IeFP.

Dai dati sulla popolazione residente in provincia di Bologna nel 2013 si prevede un incremento di circa 600 ragazzi (pari all’ 1,5%) per l’a.s. 2014/15  nella fascia di età 14-18 anni.

Gli strumenti informativi
Da alcuni anni per garantire studenti e famiglie a orientarsi nella scelta, la Provincia di Bologna promuove  una capillare informazione delle nuove opportunità formative ed educative.

Il sito “La scuola che voglio” quest’anno presenta una novità: all’interno di ogni scuola c’è una sezione dedicata all’edilizia scolastica.

Famiglie e ragazzi possono trovare tutte le informazioni inerenti l’edilizia della scuola a cui sono interessati: anno di costruzione, caratteristiche costruttive, superficie, classificazione energetica, consistenza (aule, laboratori, palestre ecc…) e interventi edilizi intervenuti negli ultimi 10 anni.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento