Pompei, il Generale Giovanni Nistri nuovo direttore degli scavi

Doppio obiettivo per l’alto rappresentante dell’Arma: portare avanti il progetto Pompei ed impedire infiltrazioni della camorra. Saranno spesi 105 milioni di euro nei prossimi anni per mettere in sicurezza il sito archeologico.

Il ruolo di direttore generale del progetto Pompei è stato affidato al generale Giovanni Nistri, già alla guida del comando Carabinieri “Tutela patrimonio culturale” dal 2007 al 2010. Vicedirettore generale vicario è stato nominato Fabrizio Magani.

Giovanni Nistri si è distinto nei compiti di responsabile di uno dei più prestigiosi e riconosciuti nuclei di tutela del patrimonio storico artistico del nostro Paese, dimostrando sensibilità e determinazione nel contrasto delle forme di illegalità dei beni culturali, contribuendo a dare al nucleo una rilevanza internazionale. Il ruolo di vice direttore generale vicario è stato affidato a Fabrizio Magani, direttore regionale dei Beni culturali e paesaggistici d’Abruzzo e responsabile del progetto l’Aquila. Magani ha coordinato il piano di restauro del centro storico colpito dal terremoto del 2009, gestendo con puntualità i progetti del Ministero che hanno come scopo principale quello di restituire i beni culturali della città ai suoi abitanti. Direttore e vice direttore lavoreranno con l’impegno di mettere in sicurezza e riqualificare uno dei siti archeologici più importanti del mondo, insieme agli enti locali, le associazioni, le università e il Gruppo di lavoro per la legalità e la sicurezza del Progetto Pompei, e per trasformare l’area in uno dei poli di attrazione di punta del turismo italiano.

Lascia un commento