Perugia, finanziati dalla Regione 36 piccoli comuni per oltre 4 milioni e mezzo

Sono trentasei gli interventi che saranno finanziati dalla regione, attraverso il fondo per lo sviluppo e la coesione 2007-2013, ad altrettanti comuni dell’Umbria, con popolazione non superiore a 10.000 abitanti, per interventi di valorizzazione e recupero delle infrastrutture e del patrimonio edilizio pubblico. La Giunta regionale, su proposta dell’assessore ai lavori pubblici, Stefano Vinti, ha approvato l’elenco dei comuni e dei progetti ammessi al finanziamento a seguito del bando, interamente online, approvato nello scorso mese di luglio. Per la prima volta infatti nella nostra regione, tutte le procedure, nel rapporto tra comuni e regione, saranno gestite interamente on-line, con l’eliminazione totale dei documenti cartacei. Gli interventi approvati impegneranno complessivamente oltre quattro milioni e mezzo di euro, di cui 527.610 euro per il finanziamento di edifici scolastici pubblici. I comuni dovranno impegnarsi ad un cofinanziamento minimo del 20 per cento.

 “Il bando si inserisce nel ‘pacchetto anticrisi’ varato dalla Giunta regionale a sostegno dell’economia umbra. Vogliamo incentivare, ha affermato l’assessore Vinti, quegli interventi volti alla rivitalizzazione e riqualificazione delle aree urbane e dei centri storici nei cosiddetti piccoli comuni. Ma soprattutto vogliamo dare una boccata di ossigeno concreta a questi comuni ed al sistema dell’imprese umbre, mettendo a disposizione una quota consistente dei Fondi Fas per i piccoli interventi (max 300.000 euro) indispensabili per realizzare quei lavori che i comuni non riescono a realizzare a causa del drastico taglio di trasferimenti statali. Certamente questi finanziamenti non potranno risolvere tutti i problemi, ma vogliono essere un segnale che l’Umbria dà per indicare la rotta utile a far ripartire l’economia, ormai soffocata da tagli, patti di stabilità e burocrazia che non fanno altro che paralizzare il sistema causando l’aggravarsi della crisi ed il disagio sociale nelle famiglie, nonchè la perdita di migliaia di posti di lavoro. Queste iniziative, ha concluso Vinti, possono anche accrescere l’offerta e la qualità di infrastrutture pubbliche a servizio dei cittadini e delle imprese”.

Gli interventi, che sono aggiuntivi rispetto alla politica ordinaria regionale, sono rivolti prioritariamente alla riduzione della vulnerabilità sismica, all’abbattimento delle barriere architettoniche, al miglioramento dell’efficienza energetica di edifici e di infrastrutture pubbliche di interesse strategico (quali ad esempio: edifici scolastici, edifici definiti di interesse strategico nei piani di emergenza comunale, residenze municipali) e al rafforzamento della rete di mobilità funzionale alle esigenze locali e connessa alle prospettive di sviluppo insediativo. La Giunta regionale ha stabilito che entro 180 giorni i soggetti beneficiari dovranno trasmettere l’atto di approvazione del progetto esecutivo comprensivo degli allegati di progetto e del quadro economico, esclusivamente mediante il sistema informatizzato di trasmissione “TraMA-sezione bandi”. I lavori dovranno  comunque essere conclusi entro il 25 settembre 2016.

Paciano Progetto esecutivo per il superamento delle barriere architettoniche all’interno dell’edificio scolastico sito a Paciano in Via Roma
Panicale Interventi per la valorizzazione e recupero delle infrastrutture e del patrimonio edilizio pubblico – Barriere architettoniche nell’edificio scuola primaria del Capoluogo
Cascia Miglioramento accessibilità al centro storico con abbattimento barriere architettoniche dell’edificio multipiano adibito a parcheggio di Via Porta Orientale ed accesso ascensore esistente

Monte Santa Maria Tiberina

Intervento per l’abbattimento delle barriere architettoniche ed adeguamento della sede comunale di Lippiano

Parrano

Intervento di risanamento conservativo ed eliminazione barriere architettoniche nella Chiesa Madonna delle Grazie edificio storico di proprietà Comunale

Allerona

Abbattimento delle barriere architettoniche con restauro di edificio di interesse strategico in Allerona Scalo – Largo M. Buonarroti

Bevagna

Progetto preliminare per lavori di restauro e risanamento di civile abitazione presso il Santuario di Madonna delle Grazie

Passignano sul Trasimeno

Ristrutturazione appartamenti comunali: Intervento di recupero ed eliminazione barriere architettoniche su edificio adiacente “Chiesa Oliveto”.

Castel Viscardo

Progetto per la valorizzazione e recupero delle infrastrutture e del patrimonio edilizio – pubblico – museo multimediale del cotto

Fratta Todina

Scuola secondaria di i° grado “Cocchi-Aosta” – Installazione di un ascensore per l’eliminazione barriere architettoniche

Montegabbione

Completamento del consolidamento delle mura storiche dell’abitato del capoluogo. Versante nord-est – tratti 10-11-12.

Castel Giorgio

 Recupero e restauro immobile ex – Palazzo Vescovile

Montone

Manutenzione straordinaria della copertura del Complesso di San Francesco destinato a Museo Comunale e ristrutturazione della centrale termica della Pinacoteca

Penna in Teverina

Intervento di riduzione della vulnerabilità sismica e di abbattimento dele barriere architettoniche della sede municipale di Penna in Teverina

Collazzone

Valorizzazione e recupero del palazzo sede comunale per un percorso museale dinamico

Spello

Percorso di collegamento tra Via Della Liberazione e Piazza Della Repubblica nel tratto 3 Mura Romane e Piazza della Repubblica

Monte Castello di Vibio

Intervento di riqualificazione e abbattimento barriere architettoniche servizi igienici pubblici del Capoluogo.

S.Anatolia di Narco

Progetto esecutivo dei lavori di riqualificazione, messa in sicurezza e abbattimento delle barriere architettoniche della Scuola elementare di S. Anatolia di Narco

Porano

Intervento di adeguamento e superamento delle barriere architettoniche della sede comunale in Piazza Carlo Alberto n. 1

Montefalco

Lavori di adeguamento impiantistico e miglioramento energetico sede comunale

Acquasparta

Progetto per il superamento delle barriere architettoniche all’interno di Palazzo Cesi e per una migliore accessibilità al centro storico di Acquasparta

Bettona

Interventi per la valorizzazione ed il recupero delle infrastrutture ed patrimonio edilizio pubblico – Progetto ex Convento S. Giacomo

Torgiano

Completamento lavori Istituto Comprensivo G. Dottori. Realizzazione spogliatoi

Città della Pieve

Rifunzionalizzazione e adeguamento piano secondo di Palazzo Fargna

Montecastrilli

Manutenzione straordinaria teatro comunale della frazione di Casteltodino

Alviano

Completamento e recupero delle soffite e dell’Archivio storico del Castello

Piegaro

Lavori di ristrutturazione ed eliminazione delle barriere architettoniche dell’edificio storico di proprietà comunale ubicato in Fraz. Castiglion Fosco, Via Roma

Trevi

Collegamento parcheggio Ciuffelli-Complesso Museale San Francesco-Centro Storico con abbattimento barriere architettoniche

Citerna

Recupero e valorizzazione del Torrione  e del Cassero della Cinta muraria medievale di Citerna. Rivitalizzazione e rifunzionalizzazione delle aree verdi di pertinenza ed abbattimento delle barriere architettoniche e livello dell’Acropoli

Giove

Riqualificazione del complesso comunale di Giove per il miglioramento dell’accessibilità e della fruizione dei servizi

Avigliano Umbro

Scuola materna comunale di Sismano. Lavori di abbattimento barriere architettoniche e rifacimento fognature

Ficulle

Progetto per il superamento barriere architettoniche e recupero del fabbricato scolastico E. Piccini

Lugnano in Teverina

Lavori di manutenzione straordinaria nel locale da adibire a scuola di musica

Tuoro sul Trasimeno

Lavori di manutenzione e restauro nonchè finalizzati all’eliminazione delle barriere architettoniche dell’ex asilo di Via Ritorta

Guardea

Intervento per il superamento barriere architettoniche e recupero Palazzo Comunale

Norcia

Manutenzione straordinaria del muro di cinta del cimitero civico di S. Scolastica del Capoluogo
9 su 10 da parte di 34 recensori Perugia, finanziati dalla Regione 36 piccoli comuni per oltre 4 milioni e mezzo Perugia, finanziati dalla Regione 36 piccoli comuni per oltre 4 milioni e mezzo ultima modifica: 2013-12-09T11:43:13+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento