Alfano strizza l’occhio a Renzi sul sindaco d’Italia

Rimanere al Governo con la sinistra italiana per fare le riforme. Questa la giustificazione di Angelino Alfano parlando alla convention del Nuovo Centrodestra. “Siamo in diecimila e in diecimila salutiamo le cassandre, senza rancore”, sottolinea Alfano dal palco della convention. “Siamo una squadra e la nostra squadra punta allo scudetto”. “Ho capito che la parola chiave è insieme perché insieme abbiamo fatto questa scommessa, insieme la vinceremo e condurremo il centrodestra verso una nuova vittoria”.

Dopo aver specificato che “abbiamo deciso di non aderire a Forza Italia perché c’erano troppi estremisti ed estremismi mentre noi abbiamo scelto di non far precipitare il Paese nel buio”, Alfano precisa che “noi abbiamo a cuore questo Paese e se la sinistra italiana avrà la forza di stipulare con noi un contratto utilizzeremo il 2014 per realizzare le riforme importanti per l’Italia e poi vincere le elezioni nel 2015”. In materia di legge elettorale “ammiccamento” a Matteo Renzi. “Siamo pronti a ragionare sul modello del sindaco d’Italia”.

Lascia un commento