Catania, Regione STM, Micron e 3Sun nessun incontro con i rappresentanti dei lavoratori

“Ieri 5 dicembre 2013, i rappresentanti sindacali di StM, Micron e 3Sun non hanno partecipato ad alcun incontro con la Regione siciliana. Non abbiamo ricevuto alcuna convocazione e quindi, diversamente da quanto riferito alla stampa dal presidente della Commissione Bruno Marziano, non abbiamo partecipato ad alcuna riunione. Lo dichiarano i Segretari generali Luca Vecchio UGL M, Matteo Spampinato UILM  e Pietro Nicastro FIM, di concerto con le Rappresentanze sindacali unitarie di StM, Micron e 3Sun di Catania.

Abbiamo chiesto l’intervento di Crocetta senza aver ancora ricevuto alcun impegno ufficiale, di tutto ci saremmo aspettati tranne che dichiarazioni mendaci sul coinvolgimento dei sindacati.

Dopo aver letto il comunicato stampa, stamattina, i lavoratori dell’etna valley ci hanno chiesto lumi e quando abbiamo detto loro che non si era svolta alcuna riunione ha prevalso la rabbia e lo sconforto nei confronti della Regione siciliana che è arrivata ad inventarsi fantomatiche assisi con le parti sociali.

UGL Metalmeccanici, UILM e FIM, non possono tollerare strumentalizzazioni sulla pelle di  migliaia di famiglie!

In un momento così difficile e delicato siamo scandalizzati da tali modi di agire che non gratificano le istituzioni e soprattutto mettono ancora più a rischio la già delicata vertenza dell’etna valley.

Ogni giorno che passa, perdiamo competitività e opportunità di sviluppo per assenza di progetti industriali da parte della Regione e sempre più aziende delocalizzano in luoghi in cui queste godono di servizi, infrastrutture, vantaggi fiscali e finanziamenti pubblici – europei.

Per queste ragioni chiediamo al Presidente della Regione Rosario Crocetta di fare chiarezza su quanto accaduto e di attivarsi veramente e concretamente per l’interesse comune”.

E’ quanto scrivono in una nota stampa le Segreterie Generali  UGL M – UILM – FIM – CATANIA.

Lascia un commento