Firenze, presentato in Palazzo Vecchio il volume La Crusca risponde. Dalla carta al web segue

Si intitola “La Crusca risponde. Dalla carta al web segue” e contiene le risposte a circa duecento nuovi quesiti sul lessico e sulla grammatica dell’italiano. Il volume, pubblicato dalla casa editrice Le Lettere e frutto del pluriennale lavoro di consulenza linguistica svolto dall’Accademia della Crusca, è stato presentato nel Salone dei Duecento.

“Il valore educativo di un’operazione come questa – ha sottolineato l’assessora all’educazione e all’università Cristina Giachi – che vede un ‘monumento’ della dell’identità italiana come l’Accademia della Crusca mettersi a disposizione delle curiosità e dei dubbi dei cittadini riguardo alla nostra lingua è altissimo. Firenze non smette mai di onorare la responsabilità che le deriva dall’avere sul suo territorio l’Accademia”.

“Per questo – ha aggiunto – siamo stati contenti di ospitare questo evento realizzato in collaborazione con la Crusca e non mancheremo l’appuntamento di primavera con le Olimpiadi di italiano, organizzate con il Miur, il Ministero degli affari esteri, la collaborazione di Rai radio 3 e ovviamente l’Accademia della Crusca, che anche quest’anno vedranno Palazzo Vecchio ospitare la fonale”.

La consulenza linguistica della Crusca, nell’arco di un decennio, ha risposto, sia attraverso il semestrale “La Crusca per voi”, sia attraverso il sito www.accademiadellacrusca.it, a oltre seimila domande. Le domande dei lettori individuano un repertorio di fenomeni che caratterizzano il movimento dell’italiano contemporaneo, tra continuità e trasformazione. Le risposte sono opera di molti linguisti, sia accademici della Crusca, sia giovani ricercatori impegnati quotidianamente nel servizio di consulenza. A due di loro, Raffaella Setti e Marco Biffi, si deve la cura del volume.

Lascia un commento