Firenze, presentata la finale 2013 del Rock Contest

“Il Rock Contest, ormai da tanti anni, è non solo un’istituzione delle politiche giovanili del Comune ma anche un modo di avvicinare i ragazzi alla musica come opportunità di lavoro”. Lo ha sottolineato l’assessora alle politiche giovanili Cristina Giachi presentando, la 25ª edizione del Rock Contest, il concorso nazionale per gruppi musicali emergenti organizzato da Controradio, con il contributo dell’assessorato alle politiche giovanili del Comune e dall’assessorato alla cultura della Regione Toscana.

Dopo un percorso di selezione dal vivo iniziato ad ottobre scorso, sono sei le band provenienti da tutta Italia che animeranno la finale di sabato prossimo all’auditorium Flog di Firenze (via Mercati 2/b), i sei finalisti si contenderanno il primo posto del concorso a cui si erano iscritte più di 500 band da tutta Italia.

“Le capacità finanziarie degli enti locali su queste politiche sono state drasticamente ridotte dai tagli ministeriali – ha ricordato l’assessora Giachi – ma noi investiamo ancora in questa manifestazione in tempi di forti spending review perché ci crediamo fermamente. Non si tratta di spendere soldi in politiche ricreative ma, piuttosto, di investire in politiche culturali profonde che offrono opportunità di lavoro e un rapporto con la realtà della produzione musicale che resterà in tutti quelli che partecipano al Rock Contest”.

Analizzando le proposte musicali, notiamo che è decisamente l’annata delle “nuove tendenze”, con la riscoperta e la storicizzazione da parte delle generazioni più giovani dei linguaggi del suono “alternativo” degli anni ’80/’90 con l’obiettivo di emergere nel panorama nazionale, ma anche quello internazionale; il suono ‘dark’, oggi riscritto come ‘cold wave’ dei The Whip Hand, questo il primo gruppo finalista, lo ‘shoegaze’, oggi vestito da ‘dream pop’ degli Human Colonies, l’attualizzazione del suono di Bristol dei A New Step Back, lo stoner rock contaminato con il migliore sound progressivo italiano dei Miriam In Siberia, il post hard core/grunge in italiano dei La Monarchia, fino al cantautorato folk rock di Luca Guidi. Questo è infatti da sempre il modo di procedere e di rinnovarsi della musica, una continua rivisitazione ed attualizzazione di quanto si è fatto in precedenza. Due i progetti toscani in finale, Luca Guidi e La Monarchia, che si aggiungono ai due semifinalisti toscani che saranno comunque inclusi nel CD compilation dedicato all’edizione 2013: la toscana Ariel Gun e i grossetani Miaosatelliti. La scena nostrana del resto mostra ormai una maturità musicale che è frutto di un lavoro di lunga durata realizzato dal concorso con la presenza sul territorio di un’emittente come Controradio, insignita quest’anno del titolo di “miglior radio” dal MEI, il Meeting delle Etichette Indipendenti di Faenza: “per aver sempre pensato al lavoro dell’informazione come a una continua documentazione e ricerca culturale, specie in ambito non mainstream, sostenendo e promuovendo con passione la musica indipendente. Come dimostra il successo del Rock Contest, sicuramente il contest per gruppi esordienti più importante d’Italia”. Controradio dunque, anche con il contributo di Popolare Network, il network nazionale capitanato da Radio Popolare di Milano, contribuisce allo sviluppo ed alla crescita di una generazione di musicisti che ambisce ad affrontare i palcoscenici nazionali, fornendo una risonanza mediatica e il passaggio nel palinsesto della musica di moltissimi gruppi emergenti che avrebbe difficoltà ad essere trasmessa altrimenti. In ciò è coadiuvata da coloro che in Italia si occupano professionalmente di musica, dai giornalisti del settore alle etichette discografiche, dai management ai festival che seguono il Rock Contest da sempre perché fa da antenna della nuova musica.

La finale del Rock Contest sarà anche l’occasione per premiare il vincitore della terza edizione del Premio dedicato alla memoria di Ernesto De Pascale per la migliore canzone del concorso, cantata in italiano. La giuria, composta da Giuseppe Barone (Controradio/Rock Contest), Michele Manzotti, Giulia Nuti, Fabrizio Berti (il Popolo del Blues), e presieduta da Mauro Ermanno Giovanardi (che succede a Dente e a Brunori Sas), ha decretato il vincitore in Luca Guidi con il brano “Più Notte di Così”.

Ogni anno gli ospiti musicali del Rock Contest sono proposte innovative nella scena nazionale e internazionale o gruppi ed artisti che hanno rappresentato modelli di riferimento per le giovani generazioni di musicisti. L’edizione 2013 della finale avrà come ospiti The Belle Game, una delle più promettenti band canadesi, da Vancouver per la prima volta in Italia. Osannati dalla stampa internazionale, propongono un originalissimo pop scuro dalle tonalità folk/wave, venato di soul e guidato dalla calda voce esotica della cantante Andrea Lo. L’album “Ritual Tradizional Habit”, appena uscito per Boompa/Bella Union (l’etichetta dell’ex Cocteau Twins Robin Guthrie ) è un’ideale incontro fra i primi Arcade Fire, i Beach House, il soul bianco degli anni ’80 e il sound barocco dei classici dei ’60. Per Pitchfork sono già un “classico”, una splendida scoperta che avremo modo di ascoltare alla finale del Rock Contest.

Come i finalisti, anche i giurati della finale del Rock Contest provengono da tutta Italia e sono musicisti, giornalisti delle maggiori testate italiane, produttori, manager: una variegata pattuglia di esperti musicali che insieme al pubblico votante, decreteranno il vincitore dell’edizione 2013 del Rock Contest. I premi vanno dalle sedute in studio di registrazione, al tutoraggio, dalle occasioni di concerti come supporter ai grandi nomi della musica, alla presenza nel cd Rock Contest 2013, che verrà distribuito ufficialmente da Audioglobe. Opportunità questa che potrà essere sfruttata da tutti e 36 i gruppi iscritti al concorso attraverso la distribuzione digitale dei loro brani. Un’interessante occasione che sfrutta la visibilità che il catalogo Audioglobe può fornire alle realtà emergenti che troveranno un eccezionale momento di promozione. Il cd del Rock Contest edizione 2012 sarà distribuito gratuitamente ai primi 500 spettatori che si presenteranno all’Auditorium Flog.

Lascia un commento