Palermo, confisca da 160 milioni al clan Carini

Il provvedimento ha colpito un esponente di spicco della famiglia mafiosa e un imprenditore ritenuto contiguo alla cosca. Tra i beni confiscati diverse imprese e relativi complessi aziendali, quote societarie, fabbricati, terreni, autoveicoli e disponibilità finanziarie.

Lascia un commento