Roma, perde il lavoro si impicca in un magazzino di un noto centro commerciale

La tragedia si è consumata sulla via Nomentana a poca distanza del Gran Raccordo Anulare in un locale dove si vendono oggetti per la casa, per il giardinaggio e per ogni tipo di arredo. Il suicida è un romano di 37 anni che non aveva nè moglie nè figli. Ad agosto era stato lincenziato e proprio l’allontanamento dal lavoro lo aveva fatto cadere in una forte depressione.

L’uomo ha parcheggiato la sua auto vicino al centro commerciale e poi è entrato nel magazzino dove si è impiccato fissando la corda nella parte alta di un gazebo. E’ stato un dipendente ad accorgersi di quello che era accaduto e a chiamare la polizia.

Indagini avviate dagli agenti del commissariato Fidene.

Lascia un commento