San Ferdinando, Man Addia muore a causa delle temperature rigide

Lo straniero di 31 anni era giunto nella piana di Gioia Tauro per trovare un impiego come lavoratore stagionale addetto alla raccolta di agrumi. L’uomo non aveva trovato posto nella tendopoli e si era adattato a dormire in auto. A causa delle basse temperature Man Addia si era già sentito male ed era stato visitato dai sanitari del 118, che gli avevano praticato un puntura. Oggi l’immigrato ha avuto un nuovo malore ed è deceduto.

La Procura della Repubblica di Palmi, nel frattempo, ha aperto un’inchiesta per accertare eventuali responsabilità. La Procura ha disposto l’autopsia per accertare le cause della morte dell’immigrato e se ci siano state responsabilità da parte dei sanitari del 118.

Man Addia è stato portato dai suoi amici in auto nell’ospedale di Gioia Tauro, dove però è giunto cadavere. Scopo dell’autopsia disposta dalla Procura della Repubblica è anche di accertare se l’immigrato sia morto di freddo o se fosse affetto da qualche patologia che ha concorso al decesso.

Lascia un commento