Bologna, tagli al personale per risanare il Teatro comunale

A confermare la notizia è Virginio Merola sindaco e presidente del consiglio di amministrazione della Fondazione. “Ora si apre una fase cruciale di discussione con le organizzazioni sindacali, che quel piano lo devono approvare. Va studiata una riduzione del personale senza tagliare troppo, per evitare che un livello di occupazione troppo risicato abbassi il livello delle produzioni del Teatro e quindi lo porti al declassamento. In Teatro, poi, va riorganizzato il lavoro in modo da ottimizzare i costi”.

Il piano di risanamento si snoda su tre anni. “Presto – annuncia il sindaco – incontreremo il commissario straordinario per la lirica Pierfrancesco Pinelli per condividere i criteri di applicazione del piano”.

Lascia un commento