Roma, i consiglieri comunali Rossin e Peciola finiscono alle mani, colpito il sindaco Marino

Spettacolo indecoroso in Campidoglio. Protagonisti Dario Rossin (Fdi), che poco prima aveva cercato di raggiungere lo scranno del presidente colpendo il sindaco Ignazio Marino, e Gianluca Peciola (Sel). Rossin ha dato uno schiaffo a Peciola che ha cercato di ricambiare il colpo. La seduta è stata sospesa per diversi minuti. La rissa in Aula Giulio Cesare è avvenuta durante la seduta ad oltranza per approvare il bilancio comunale. La tensione è alle stelle. Obiettivo approvare il bilancio 2013 entro il 30 novembre ed evitare così il rischio del commissariamento.

Il primo cittadino ha accusato affermando che “la gomitata non era involontaria”. “Mi ha dato una gomitata. Ho un bernoccolo in testa. Non ho visto chi fosse. Ho visto solo una figura urlante che usava turpiloquio. Non so chi sia e non sono neanche intenzionato a conoscerlo”. Marino ha poi lasciato l’aula per rientrarvi del ghiaccio in testa. A “solidarizzare” con lui anche l’ex sindaco Gianni Alemanno.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento