Serie Beurobet, sconfitta allo Scida la capolista Avellino

rossoblù durante il riscadamentoMetti in campo due squadre che si chiamano Crotone e Avellino, diretti da due giovani tecnici e lo spettacolo è assicurato. Non solo bel gioco ma anche tanti gol in un continuo botta e risposta come gradisce il pubblico. Per i rossoblù si è trattato del ritorno alla vittoria casalinga dopo quella ottenuta contro la Reggina alla ottava giornata. 

Drago del Crotone e Rastelli dell’Avellino avevano già manifestato alla vigilia dell’incontro che i rispettivi avversari avrebbero prodotto un bel gioco nell’arco dei novanta minuti e così è stato. La capolista Avellino, tre sconfitte in totale prima di scendere in campo all’Ezio Scida, esce a testa alta dal terreno di gioco e conferma il suo spessore di squadra d’alta classifica. L’unico torto avere affrontato un avversario arrabbiato per il furto subito la settimana precedente in quel di Varese e deciso a riconquistare punti. La disponibilità d’alcuni giocatori quali Crisetig, Dezi, Pettinari, assenti in precedenza per impegni con l’Under Ventuno, ha consentito al tecnico Drago di schierare inizialmente la formazione che più di altre garantisce bel gioco. Crotone di nuovo con quattro uomini in difesa con Pasqualini a sinistra in sostituzione dello squalificato Mazzotta. In attacco la conferma di Bernardeschi è diventata una garanzia per il gol.

Migliore in campo dei rossoblù il centrocampista Crisetig e il difensore Del Prete.

Avellino predisposto con il solito modulo (3-5-2) con Millesi a fare il pendolino tra difesa e centrocampo, secondo l’evolversi delle giocate. In attacco la coppia (un po’ in ombra) Galabinov, Castaldo.

Il risultato finale non è piaciuto al tecnico Rastelli: “meritavamo il pareggio per ciò che abbiamo prodotto nell’arco dell’intera partita. Il momentaneo vantaggio non è stato gestito adeguatamente dalla mia squadra quando il Crotone ha evidenziato quanto fosse cinico in area di rigore e bravo nelle ripartenze”. Per i marcatori rossoblù Bernardeschi e Dezi: “è stata un’ottima partita ben gestita da tutta la squadra tranne gli ultimi dieci minuti in cui gli avversari pressavano con l’intento di portarsi a casa i tre punti. La sofferenza è terminata quando è stato realizzato il terzo gol del definitivo vantaggio”.

Inizio gara con il Crotone che imprime velocità alle giocate ed al quinto minuto Bernardeschi va in gol (quinto stagionale) dopo il cross di Bidaoui dall’altezza della bandierina.

Un buon Crotone che controlla adeguatamente gli avversari ma subisce la rete del pareggio al diciottesimo per opera di Zappacosta dopo aver scavalcato Pasqualini.

È il migliore momento dell’Avellino alla ricerca del vantaggio che arriva al trentacinquesimo con il gol di Castaldo e la complicità di Del Prete che devia con il tacco il pallone in rete. Giusto il tempo di rimettere il pallone al centro per riprendere il gioco ed il Crotone riporta il risultato in parità con Bidaoui dopo l’assist di Bernardeschi.

Il terzo gol rossoblù potrebbe arrivare dopo quattro minuti in seguito ad una triangolazione Bernardeschi, Del Prete con quest’ultimo che da dentro l’area calcia addosso al portiere Seculin. Il vantaggio è questioni di pochi minuti, al quarantatreesimo se lo procura Dezi (secondo dall’inizio del campionato) dopo aver ricevuto il pallone da Pettinari.

La ripresa è stata la continuazione del bel gioco dei primi quarantacinque minuti, anche se è mancato il gol. L’occasione più favorevole per mettere a segno il gol del pareggio l’ha avuta Izzo al sessantaseiesimo quando di testa, da dentro l’area e solo davanti a Gomis, ha colpito male il pallone mandandolo oltre la traversa.

 

Crotone     3

Avellino    2

 

Marcatori: Bernardeschi 5°, Zappacosta 18°, Castaldo 35°, Bidaoui 36°, Dezi 43°

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Ligi, Abruzzese, Pasqualini (Suagher), Cataldi (Matute), Crisetig, Dezi, Bidaoui, Pettinari, Bernardeschi (De Giorgio). All. Drago

Avellino (3-5-2): Seculin, Pisacane (Soncin), Peccarisi, Izzo, Zappacosta, Arini, Massimo, D’Angelo (Bittanti), Millesi, Castaldo, Galabinov (Biancolino). All. Restelli

Arbitro: Maurizio Ciampi (Roma 1)

Coll. Sergio Ranghetti (Chiari), Filippo Valeriani (Ravenna)

Quarto giudice: Francesco Fiore (Barletta)

Ammoniti: Zappacosta, Crisetig, Izzo, Cataldi, Dezi, Peccarisi

Angoli: 10 a 3 per l’Avellino

Recupero: 4 e 5 minuti

Risultati quindicesima giornata

Novara – Pescara         0-0      (venerdì 22 ore 20.30)

Bari – Padova              2-2            

Brescia – Cesena         0-0   

Carpi – Siena          rinviata                             

Cittadella – Reggina    0-0   

Crotone – Avellino     3-2   

Stabia – Trapani           2-3   

Spezia – Empoli          1-3            

Ternana – Modena       1-1            

Lanciano – Varese       2-0   

Palermo – Latina         (domenica 24 ore 12.30)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie Beurobet, sconfitta allo Scida la capolista Avellino Serie Beurobet, sconfitta allo Scida la capolista Avellino ultima modifica: 2013-11-23T19:15:47+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento