Sardegna in lacrime piange le vittime dell’alluvione funerali ad Olbia

”Il territorio è in ginocchio, tante, troppe famiglie piangono i loro morti. Riprendiamoci il nostro futuro. Rimbocchiamoci le maniche. Basta con le divisioni”, così nella sua omelia il vescovo di Tempio-Ampurias, mons. Sanguineti. Un messaggio invito da parte dell’alto prelato a ripartire dopo la tragedia di morte e distruzione portata dal ciclone Cleopatra abbattutosi sull’Isola.

Mons. Sanguinetti, nel celebrare le esequie ad Olbia, la città più colpita, ha invitato a ripartire “con carità, solidarietà, in modo equilibrato”. Parlando delle morti dei piccoli Enrico e Morgana, le ha indicate come “il frutto più amaro e cocente” del disastro che si è abbattuto sulla Sardegna.

Ai funerali anche il Ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge in rappresentanza del Governo.

Condividi su...
Share on Facebook
Facebook
0Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin