Sardegna in lacrime piange le vittime dell’alluvione funerali ad Olbia

”Il territorio è in ginocchio, tante, troppe famiglie piangono i loro morti. Riprendiamoci il nostro futuro. Rimbocchiamoci le maniche. Basta con le divisioni”, così nella sua omelia il vescovo di Tempio-Ampurias, mons. Sanguineti. Un messaggio invito da parte dell’alto prelato a ripartire dopo la tragedia di morte e distruzione portata dal ciclone Cleopatra abbattutosi sull’Isola.

Mons. Sanguinetti, nel celebrare le esequie ad Olbia, la città più colpita, ha invitato a ripartire “con carità, solidarietà, in modo equilibrato”. Parlando delle morti dei piccoli Enrico e Morgana, le ha indicate come “il frutto più amaro e cocente” del disastro che si è abbattuto sulla Sardegna.

Ai funerali anche il Ministro per l’Integrazione Cecile Kyenge in rappresentanza del Governo.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento