Rimini, la Provincia aderisce al protocollo d’intesa per il Centro di Prima accoglienza di Secchiano di Novafeltria

La Giunta della Provincia di Rimini ha approvato nella seduta odierna l’ adesione al “Protocollo d’Intesa,  con i Comuni di Casteldelci, Maiolo, Novafeltria, Pennabilli, San Leo, Sant’Agata Feltria e Talamello – Comunità Montana Alta Valmarecchia –Diocesi di San Marino-Montefeltro e  Fondazione di Religione San Paolo di Pennabilli, per il sostegno alla gestione del Centro di Prima accoglienza di Secchiano di Novafeltria”. Attraverso il protocollo, le Amministrazioni Comunali, la Comunità Montana e la Provincia di Rimini sosterranno le attività del “Centro di prima accoglienza di Secchiano”. La gestione operativa della struttura sarà affidata alla Fondazione di Religione San Paolo di Pennabilli, in collaborazione con la Diocesi di San Marino-Montefeltro. la struttura è composta da otto camere con relativi servizi igienici e di locali comuni per la mensa, la cucina, la dispensa,  e per tali caratteristiche risulta essere l’unica in tutta l’Alta Valmarecchia capace di offrire una risposta concreta ad un  forte bisogno abitativo  espresso  da  persone e famiglie in gravi difficoltà economiche residenti nei Comuni della Diocesi di San Marino-Montefeltro e nell’Altavalmarecchia.

In particolare la Provincia di Rimini si impegna a:

  • facilitare l’integrazione della struttura con il tessuto sociale del territorio;
  • promuovere con azioni mirate lo sviluppo della comunità locale in modo da assicurare coinvolgimento, partecipazione e empatia verso i bisogni espressi dalle persone ospiti della struttura;
  • sostenere il progetto attuando tutte le sinergie possibili finalizzate al miglioramento della  qualità  dell’offerta di accoglienza ed alla implementazione  delle attività previste;
  • ricercare eventuali possibili finanziamenti nell’ambito delle politiche di settore.

Lascia un commento