La mozzarella di bufala DOP si difende

Qual e’ la verita’ sulla mozzarella di bufala? Stanchi di dichiarazioni non sempre veritiere, di parole non espresse con chiarezza  Domenico Raimondo, Presidente del Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, ha deciso di sottoporre il prodotto ad analisi specifiche per una questione di trasparenza. Si tratterebbe di  PRELIEVI RANDOM E ANALISI PRESSO UN LABORATORIO TEDESCO, SOTTO il CONTROLLO DI FEDERCONSUMATORI, UNIONE NAZIONALE DEI CONSUMATORI, CODICI E ADUSBEF.

“Importanti trasmissioni ci chiedono confronti leali e notizie – rileva Raimondo – offrendo allo spettatore l’opportunità di approcciare la questione in modo più realistico. Noti personaggi come Oscar Farinetti, patron di Eataly, dichiarano dal salotto televisivo di Bruno Vespa l’importanza di affidarsi ai marchi DOP, gli unici in grado di offrire precise garanzie ai consumatori”

“Perche’ la scelta di un laboratorio tedesco?  Non è certamente dovuta a una scarsa considerazione di quelli nazionali, risponde Lucisano ma, e’ preferibile coinvolgere realta’ estere poiche’ si tratta anche di mercato internazionale ed e’ giusto garantire una certa limpidezza.

Nonostante queste siano state le dichiarazioni del Consorzio, lo stesso gli addetti ai lavori sono stanchi di dover ribadire la qualita’ e la sicurezza dei latticini perche’ anche se ci sono episodi positivi in tv come i suddetti, ancora i giornali e tutti i mass media continuano ad infangare il lavoro, il prodotto e ad infangare il nome della terra!

Lascia un commento