Cuneo, viaggio in Italia in immagini

Dal Grand Tour 1974-2013 di Zoltan Nagy alle fotografie degli atelier italiani del XIX secolo. Due diverse visioni dell’Italia si intrecciano in una sola mostra: l’Italia dell’arte, dei monumenti, delle grandi città, vista attraverso le fotografie destinate ai viaggiatori del Grand Tour prodotte dai più famosi atelier dell’Ottocento e l’Italia vista dagli occhi di un fotografo ungherese contemporaneo, che la percorse in un personalissimo Grand Tour iniziato nel 1974 e non ancora concluso.

Oltre 100 immagini per presentare l’idealizzazione dell’Italia. Il Paese nelle fotografie dell’Ottocento. Circa 60 stupende immagini vintage prodotte tra il 1859 e il 1899 dai principali atelier di fotografia italiani: Alinari, Sommer, Brogi, Tagliarini, Incorpora, Lombardi, Bruno, Ongania. Tutte appartengono a varie collezioni private. Fotografie di Zoltan Nagy. Circa 70 fotografie contemporanee alla gelatina sali d’argento, scattate tra il 1974 e il 2013.

Il fotografo Zoltan Nagy è nato nel 1943 a Budapest. Nel 1966 ha lasciato il suo paese trasferendosi in Germania. Dal 1967 al 1972 ha frequentato la Folkwangschule für Gestaltung a Essen, specializzandosi in fotogiornalismo. Dal 1974 vive in Italia, ma solo dal 1984 è diventato cittadino italiano. È membro dell’Associazione della Stampa Estera in Italia e collabora con le più importanti testate in lingua tedesca, svedese e danese (Der Spiegel, Stern, Die Zeit, Geo, Essen und Trinken, Dagens Nyheter e Politiken).
In collaborazione con: Istituto Storico della Resistenza e della Società contemporanea in Provincia
di Cuneo, ABF-Atelier per i Beni Fotografici, Carlo Busi, CuneoFotografia.

In contemporanea a Palazzo Samone sono esposte alcune sculture di Domenico Zanelli

Palazzo Samone, via Amedeo Rossi 4 Cuneo, dal 15 novembre 2013 al 5 gennaio 2014
Ingresso libero, martedì 9-12, venerdì, sabato e domenica 16-19.

Lascia un commento