Si alza il sipario a Catania sulla nuova stagione Turi Ferro

debora-caprioglio-di-bianco-vestitaSi accendono i riflettori sulla stagione di Prosa 2013-2014 “Turi Ferro”, che prenderà il via con uno spettacolo d’eccezione. Dal 15 al 17 novembre, infatti, al Teatro ABC di Catania, debutterà l’“Anfitrione” da Plauto, primo dei sei spettacoli previsti nel ricco cartellone, organizzato dall’Associazione Culturale ABC.

Protagonisti indiscussi saranno il sicilianissimo Enrico Guarneri (che così aprirà la sua personale ‘trilogia’) e Debora Caprioglio. Tradotta e riadattata da Antonello Capodici, per la sapiente regia di Walter Manfrè, l’opera plautina venne scritta e presumibilmente rappresentata, per la prima volta, nel 206 a.C., distanziandosi sensibilmente dalle altre commedie, in stile ‘borghese’, per il suo carattere mitologico. Questa sua distanza, questo intreccio e questo sfondo ‘antinaturalistico’, sono gli attributi che la rendono più fresca, attuale e divertente.

 I protagonisti sono Alcmena (Debora Caprioglio), moglie del generale Anfitrione, e Sosia (Enrico Guarneri), uno schiavo che incarna un’autoironia tipica della commedia di quel periodo. Proprio Enrico Guarneri, in questo spettacolo, avrà un ruolo intriso di pura comicità.

Assieme ai due protagonisti, un cast di rilievo condurrà lo spettatore in un universo fatto di esilaranti partiture, a tratti persino sensuali. Ivano Falco, Antonella Piccolo, Vincenzo Volo e Rosario M. Amato saranno parte integrante dello spettacolo, con le scenografie curate da Salvo Manciagli ed i costumi di Riccardo Cappello.

 Dopo l’“Anfitrione”, la stagione di Prosa catanese dedicata a Turi Ferro proseguirà a dicembre (dal 13 al 15) con  “Nel nome del padre” di Luigi Lunari; in scena, Margherita Buy e Patrick Gastaldi con la regia di P.R. Gastaldi. A gennaio, (dal 17 al 19), si accenderanno i riflettori su una nuova commedia, “E’ andata così. La vita 2.0”; un testo firmato da Giacomo Ciarrapico ed affidato a Francesco Pannofino ed Emanuela Rossi, con la regia di Claudio Boccaccini. A febbraio (dal 21 al 23), appuntamento con la ‘prima nazionale’ di un classico di Luigi Pirandello, riadattato da Antonello Capodici; Enrico Guarneri terrà a battesimo proprio nella sua Catania questa nuova lettura scenica di “L’Uomo, la Bestia e la Virtù”. Poi quattro serate a marzo (dal 13 al 16) con un mostro sacro del teatro italiano, Giorgio Albertazzi. Sarà lui ad interpretare le “Lezioni americane” di Italo Calvino, per la regia di Orlando Forioso. La quarta edizione della stagione di Prosa “Turi Ferro” si chiuderà ad aprile (dall’11 al 13) con un’altra ‘prima nazionale’ in calendario al Teatro ABC; sul palcoscenico tornerà Enrico Guarneri che questa volta sarà “Il malato immaginario” di Molière, con la regia di Guglielmo Ferro. Per info e biglietti: 095.535382, 095.538188.

9 su 10 da parte di 34 recensori Si alza il sipario a Catania sulla nuova stagione Turi Ferro Si alza il sipario a Catania sulla nuova stagione Turi Ferro ultima modifica: 2013-11-12T12:36:41+00:00 da Lucio Di Mauro
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento