Serie B, l’inedita sfida del Cabassi aggiudicata dal Crotone

Doppietta di Bernardeschi e quarto successo esterno dei rossoblù

Nel giorno in cui diverse squadre crollano sul proprio terreno, il Crotone è tra quelle che fanno passare un brutto sabato alla squadra di casa.

La sfida inedita del “Cabassi” con il Carpi è stata vinta dai rossoblù che si confermano formazione ostica da battere specie in trasferta.

Mister Vecchi lo aveva detto fin dalla vigilia che sarebbe stata una difficile partita per i suoi uomini dovendo affrontare un avversario che pratica un buon calcio avendo ottimi giocatori esperti della categoria e giovani che si stanno mettendo in evidenza nel difficile campionato di B.

Il terreno di gioco non ha smentito le preoccupazioni della vigilia del tecnico emiliano. Crotone sempre attento nel corso dei novantacinque minuti con un assetto che non comprendeva il centrocampista Crisetig squalificato e sostituito nel ruolo da Matute. Altra novità iniziale dello scacchiere rossoblù l’inserimento di Cataldi nella zona mediana e Bernardeschi esterno di fascia. Quest’ultimo al posto di De Giorgio dirottato in panchina.

Locali con una sola novità rispetto alla vittoriosa trasferta di Trapani: Sgrigna seconda punta al posto di Lollo centrocampista per una maggiore spinta offensiva. Il cambio operato da Vecchi con l’intento di tornare al successo casalingo per la seconda volta (ultima vittoria alla nona giornata contro il Novara) non ha sortito l’effetto sperato pur uscendo dal terreno con l’onore delle armi per aver tentato fino al termine di non soccombere.

Ai locali è mancato il guizzo finale per concretizzare le tante occasioni da rete. La sterilità offensiva degli attaccanti di Vecchi non è causale. Quelle poche volte che avrebbero potuto segnare ci ha pensato Gomis ad impedirlo.

Il filmato della partita si fa interessante al decimo minuto, quando arriva il primo vantaggio del Crotone con Bernardeschi che l’ottiene in seguito ad un perfetto tiro rasoterra da fuori aerea. Per il giocatore si tratta della terza marcatura (seconda consecutiva) dall’inizio del campionato. La supremazia degli ospiti continua ad essere martellante ed al ventunesimo Bidaoui avrebbe potuto raddoppiare se Pesoli non l’avesse atterrato nei pressi dell’area grande. Dal limite batte Bernardeschi direttamente all’indirizzo di Kovacsik e lo fulmina. Doppietta del rossoblù che porta a quattro i suoi gol stagionali. Cinque minuti dopo, ventiseiesimo, Sgrigna non va in gol per il miracolo operato dal portiere Gomis. Tre minuti dopo, ventinovesimo, Concas in gol su passaggio di Sgrigna ma è annullato per fuori gioco. Il gol a favore dei locali che accorcia le distanze arriva al trentaduesimo ed è Sgrigna a realizzarlo con un perfetto colpo di testa che manda il pallone ad insaccarsi dopo aver colpito il palo. Da questo momento il Carpi crede nella possibilità di recuperare il risultato e costringe la difesa ospite a continui rinvii affannosi. Gomis deve rinviare il pallone oltre la traversa in due ravvicinate azioni dei carpigiani.

Nessun cambio ad inizio ripresa da parte dei due tecnici. Il Crotone potrebbe andare ancora in gol al cinquantacinquesimo con Pettinari che calcia addosso ad un difensore un buon assist di Mazzotta. È, in ogni caso, il Carpi ad avere la supremazia delle giocate ma senza rendersi particolarmente pericoloso nei confronti di Gomis. Al minuto sessantesimo fuori Bidaoui per infortunio (colpito alla caviglia) dentro De Giorgio. Il cambio non altera l’assetto tattico essendo i due giocatori esterni di fascia. Il primo cambio per i locali al sessantasettesimo. Dentro l’esterno Karilov, fuori la punta Sgrigna con l’intento, da parte di Vecchi, d’aggirare la difesa locale. Un minuto dopo l’ingresso del giocatore ancora un miracolo da parte di Gomis su tiro di Mbakogu. È un Crotone che continua a soffrire per mantenere il minimo vantaggio. Terzo cambio tra le fila dei rossoblù, dentro Torromino in sostituzione di Bernardeschi alquanto affaticato. Nessuna novità a proposito dell’inversione di gioco. Si combatte nell’area di rigore del Crotone per non fare capitolare Gomis. Ultimo tentativo dei locali per recuperare il risultato con l’ingresso dell’attaccante Inglese al posto del difensore Gagliolo. Carpi a trazione anteriore che continua a stazionare nei pressi della metà campo avversaria rendendosi continuamente pericoloso nei confronti del portiere ma senza concretizzare le tante azioni d’attacco. Crotone d’alta classifica che comincia a preoccupare quanti stazionano nei primi posti.

Carpi          1

Crotone     2

Marcatori: Bernardeschi 10°, Bernardeschi 23°, Sgrigna 32°

Carpi: (4-5-1) Kovacsik, Pesoli, Letizia, Poli, Gagliolo (Inglese), Porcari, Memushaj, Concas, Sgrigna (Kirilov), Mbakogu, Di Gaudio (Cani). All Vecchi

Crotone (4-3-3): Gomis, Del Prete, Abruzzese, Ligi, Mazzotta, Cataldi, Matute, Dezi, Bernardeschi (Torromino), Pettinari (Ishak), Bidaoui (De Giorgio). All. Drago

Arbitro: Alessandro Di Paolo (Avezzano)

Ass. Luca Mondin (Treviso) Valentino Paiusco (Vicenza)

Quarto giudice: Riccardo Ros (Pordenone)

Ammoniti: Pesolo, Concas, Dezi, Ligi, Memushaj, Matute

Angoli: 7 a 3 per il Carpi

Recupero: 1 e 4 minuti

Risultati tredicesima giornata

Spezia – Cesena           2-1 (venerdì 8 ore 20.30)

Bari – Varese               2-1

Brescia – Avellino       0-2

Carpi – Crotone           1-2

Cittadella – Pescara     0-1

Stabia – Modena 1-1

Novara – Latina           2-2

Palermo – Trapani       3-0

Reggina – Padova        2-1

Lanciano – Siena         1-1

Ternana – Empoli        (lunedì 11 ore 20.30)

9 su 10 da parte di 34 recensori Serie B, l’inedita sfida del Cabassi aggiudicata dal Crotone Serie B, l’inedita sfida del Cabassi aggiudicata dal Crotone ultima modifica: 2013-11-09T16:59:57+00:00 da Giuseppe Livadoti
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento