Genova, il ricordo delle sei vittime dell’alluvione

L’amministrazione comunale depone oggi dei fiori davanti alla lapide che ricorda le sei vittime dell’alluvione del 2011.  La piena del Fereggiano, esondato alle 12.53, portò la morte e la distruzione nelle strade del capoluogo ligure.

La Procura di Genova ha chiesto, nell’ambito dell’inchiesta,  il rinvio a giudizio per l’ex sindaco di Genova Marta Vincenzi e altri cinque indagati per l’alluvione del 4 novembre 2011. Le accuse sono quelle di omicidio colposo plurimo, disastro colposo, calunnia e falso. Gli altri rinviati a giudizio sono l’ex assessore alla Protezione civile Francesco Scidone, i dirigenti comunali Gianfranco Delponte, Pierpaolo Cha e Sandro Gambelli e Roberto Gabutti, delle organizzazioni di protezione civile.

Lascia un commento