Perugia, non permettere a nessuno di farti del male in nessun modo!

Iniziative organizzate in molte città dell’Umbria, la premiazione delle scuole vincitrici del bando di concorso indetto dalla Regione per l’anno scolastico 2012-13, un seminario contro il maltrattamento e gli abusi sui minori, la presentazione del rapporto “Bambini e ragazzi fuori dalla famiglia di origine in Umbria”, uno spettacolo teatrale: è fitto di proposte e di eventi il programma organizzato dalla Regione Umbria in occasione della Giornata internazionale dei diritti dell’infanzia che si celebra il  20 novembre di ogni anno per ricordare la Convenzione internazionale sui Diritti del fanciullo, approvata dall’”ONU” il 20 novembre 1989 e ratificata dall’Italia con la legge n. 176 del 1991.

“Anche la Regione Umbria, come consuetudine ormai dal 2006 – ha ricordato la vicepresidente della Regione Umbria, con delega al Welfare, Carla Casciari – celebra la Giornata Internazionale dei Diritti dell’Infanzia attraverso un’azione di sensibilizzazione e promozione sui diritti dei bambini e degli adolescenti denominata ‘Adotta un diritto’. Quest’anno il titolo della manifestazione è ‘Non permettere a nessuno di farti del male, in nessun modo!’ e riguarda in generale il tema della violenza nelle diverse forme in cui essa si esprime come la negligenza, il maltrattamento, il ritrovarsi fuori dalla propria famiglia d’origine, ponendo l’accento sugli interventi di tutela che una società civile ha l’obbligo di attuare nei confronti dei bambini e sulla capacità che hanno i bambini stessi di attingere alle risorse più intime del proprio essere per riuscire a ‘resistere’ in situazioni di estrema difficoltà”.

La vicepresidente, dopo aver riferito che l’azione avviata dalla Regione Umbria nel corso degli anni ha visto la realizzazione  di iniziative, sia a carattere territoriale che regionale, dedicate ai bambini e ai ragazzi e la pubblicazione di tre bandi di concorso rivolti agli studenti delle scuole del territorio regionale che di sono conclusi con la premiazione degli istituti vincitori, ha annunciato che gli elaborati presentati dalle scuole per il bando di concorso sul tema ‘Un’immagine e uno slogan per l’affidamento familiare’ e realizzati nell’anno scolastico 2012-2013, saranno premiati  nella Giornata dei diritti 2013, all’interno di un’iniziativa dedicata.

Il premio consisterà in una somma pari a 5 mila euro  per ciascun elaborato prescelto, quale contributo per la realizzazione, presso la scuola vincitrice, di un progetto dedicato all’accoglienza dei bambini adottati e in affidamento familiare”.

Ritornando al programma per la Giornata 2013, la vicepresidente ha riferito che prevede un calendario denso di eventi che avranno luogo tra novembre e dicembre: “Tra le iniziative rientra il seminario di approfondimento sulle ‘Sinergie interistituzionali per contrastare il maltrattamento e l’abuso sui minori’, in programma per il 5 novembre a Perugia che servirà anche a dar conto di tutte le iniziative avviate nell’ambito di ‘P.I.U.M.A’, il Progetto Integrato Unità Multidisciplinare Abuso – ha spiegato la vicepresidente Casciari – Il progetto, finanziato per importo di 120 mila euro dal dipartimento per le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri e  selezionato tra i primi 5 in Italia, ottenendo il massimo del finanziamento, ha come obiettivo il contrasto del maltrattamento di minori vittime di abuso e sfruttamento sessuale. L’abuso sui minori – prosegue la vicepresidente – costituisce un’emergenza alla quale bisogna rispondere in termini efficaci mettendo a leva il lavoro di tutti coloro che lavorano in questo campo. P.I.U.M.A quindi, prende avvio proprio dall’analisi e dalla valutazione dell’esperienza maturata dagli operatori appartenenti ai vari sistemi istituzionali coinvolti nel territorio intercomunale di Perugia, Corciano e Torgiano ed in quello del Distretto del perugino dell’Asl 2. A partire dalla significativa rete di risorse e servizi presenti nel nostro territorio – ha aggiunto – e nel tentativo di superare le criticità oggi esistenti, si è voluto mettere in atto un percorso progettuale condiviso, teso a migliorare le forme della collaborazione interistituzionale e la  qualità dell’integrazione tra i procedimenti giudiziari e le prassi operative sociali, psicologiche e sanitarie”.

Al seminario che si terrà il 5 novembre dalle ore 9 alle 18, al Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia, interverranno i rappresentanti dell’Associazione Temporanea di Scopo per la realizzazione del progetto.

L’associazione è composta da Regione Umbria, Comune di Perugia, Azienda U.S.L. n. 2, Coop. Soc. “BorgoRete”, Coop. Soc. “Nuova Dimensione”, e del Tavolo interistituzionale al quale partecipano la Procura Ordinaria di Perugia, Tribunale Ordinario di Perugia,  Procura della Repubblica presso il Tribunale per i minorenni dell’Umbria, Tribunale per i minorenni dell’Umbria, Questura di Perugia, Azienda Ospedaliera di Perugia, Ufficio Scolastico Regionale, Associazioni di promozione sociale  “MIXTIM” e “Altre Destinazioni”, Comuni di Torgiano e di Corciano.

Concludendo la vicepresidente ha annunciato la presentazione, il 20 novembre alle ore 9, al Salone d’Onore di Palazzo Donini a Perugia, del volume “Bambini fuori dalla famiglia di origine in Umbria”, nel quale sono contenuti i dati del monitoraggio al 2008 e al 2009 e le più recenti linee di tendenza al biennio 2011-2012.

Il calendario delle iniziative previste è pubblicato sul Sito regionale all’indirizzo www.politichesociali.regione.umbria.it.

Lascia un commento