Montesilvano, l’imprenditore Carlo Pavone ferito da un colpo di pistola alla testa

L’informatico di 42 anni è stato ferito in strada mentre buttava la spazzatura nel cassonetto. Carlo Pavone, 42 anni, imprenditore del settore informatico , incensurato e senza problemi economici, si trova ricoverato in gravi condizioni all’ospedale di Pescara, in rianimazione. Pavone è stato trovato mercoledì sera in viale De Gasperi, a Montesilvano. Un passante, udito un rantolo provenire da dietro un cassonetto dei rifiuti, ha pensato a un animale e si è avvicinato. Quindi ha visto l’uomo accasciato al suolo e ha lanciato l’allarme chiamando il 112. Sul posto sono intervenuti i Carabinieri e i sanitari del 118 che hanno trasportato il ferito in ospedale.

L’imprenditore, che ora è in coma farmacologico, è stato operato. Una delle prime testimoni ad essere ascoltata è stata la moglie, la quale ha raccontato che il marito era andato a buttare la spazzatura e che, non vedendolo risalire, stava cercando di mettersi in contatto con lui da diversi minuti. Carlo Pavone vive con la famiglia in una villetta a pochi metri dall’area in cui l’hanno trovato.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento