Serra San Bruno, ospedale no ai tagli assassini

Protesta simbolica attuata dagli animatori del Comitato civico Pre Serre di Serra San Bruno in Calabria. Hanno esposto uno striscione di circa 15 metri con scritto ”No ai tagli assassini”, steso sulla facciata dell’ospedale.

L’iniziativa prende spunto dal recente decesso di una donna, di 55 anni, ”morta in seguito, pare – riporta una nota del comitato – ad un’emorragia gastrica non diagnosticata”. Lamentata la carenza di posti letto e la presenza di una sola ambulanza.

Lascia un commento