Sulmona, il miele nuova eccellenza del Parco Majella

Conclusi i lavori del workshop riguardanti la “Ricerca applicata in apicoltura per la tutela dell’ambiente e la valorizzazione delle produzioni”. L’inziativa promossa dal Parco Majella, in collaborazione con l’Istituto Zooprofilattico di Lazio e Toscana, Università agli Studi di Teramo e CNR che ha visto una massiccia partecipazione di operatori del settore ma anche di veterinari, biologi, chimici, tecnici di laboratorio biomedico, tecnici della prevenzione ha consentito di sviluppare un ampio confronto sui risultati delle attività svolte nell’ambito del progetto di monitoraggio con le api realizzato nel Parco Majella; sull’attualità della normativa regionale di settore, sull’analisi delle iniziative sviluppate da altri Enti diversi dal Parco e soprattutto un’analisi della caratterizzazione dei mieli abruzzesi.

Nell’occasione è stata riconfermata la qualità dei mieli prodotti nel territorio del Parco Majella che risulta essere una vera eccellenza perché i risultati hanno rivelato che, grazie all’integrità dell’area ambientale, sotto il profilo ‘’ melissopalinologico ed organolettico sono da considerarsi molto interessanti e di notevole qualità”.

“ Insomma- ha spiegato il Presidente del Parco Franco Iezzi a margine dei lavori- l’apicoltura costituisce un bell’esempio di attività produttiva tradizionale, perfettamente integrata ed interagente col mosaico ambientale qui nel Parco Majella costituito prevalentemente da habitat naturali e seminaturali e da superfici agricole”

9 su 10 da parte di 34 recensori Sulmona, il miele nuova eccellenza del Parco Majella Sulmona, il miele nuova eccellenza del Parco Majella ultima modifica: 2013-10-18T17:08:24+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento