Airasca, esalazioni di monossido morto Luigi Basta

Il pensionato piemontese di 66 anni è rimasto vittima di una intossicazione di monossido di carbonio, ucciso dalle esalazioni dell’impianto di riscaldamento nel seminterrato della sua abitazione.

La moglie ha raccontato che Luigi Basta era sceso nel locale per controllare l’impianto che stava facendo fumo.

Lascia un commento