Pescina, slavo uccide ex moglie e figlia davanti al supermercato Todis

Uccise a colpi di arma da fuoco a Pescina in provincia dell’Aquila. L’ex marito e padre delle due donne è stato intercettato e fermato dai militari dell’Arma di Avezzano a bordo di una Fiat Punto di colore bianco. I Carabinieri hanno ritrovato anche la pistola con la quale è stato consumato il delitto. Secondo gli inquirenti alla base del duplice omicidio ci sarebbe il rancore dell’uomo di 46 anni nei confronti di moglie e figlia dopo una denuncia per violenza sessuale a suo carico.

Le due vittime sarebbero d’origine kosovara e lavoravano in una azienda agricola della zona. Sono una donna di 50 anni e di una ragazza di 20, freddate a colpi di pistola. Entrambe erano residenti a Venere. La donna era separata dal marito, che attualmente lavorerebbe al nord, ma che sembra sia stato visto nei giorni scorsi nella zona.

Le due donne sono state assassinate nel parcheggio del supermercato Todis.

Lascia un commento