Venezia, chiusi dieci laboratori gestiti da cinesi

Scoperti 22 lavoratori in nero e denunciate due persone. E’ il bilancio dell’operazione di contrasto al lavoro sommerso da parte dei carabinieri di Chioggia in collaborazione con il Nucleo carabinieri Ispettorato del Lavoro di Venezia e gli ispettori del Lavoro di Venezia.

Le ispezioni hanno riguardato 22 laboratori del settore tessile/calzaturiero, in particolare gestiti da cinesi, nell’area della Riviera del Brenta e del Cavarzerano.

Lascia un commento