Lampedusa, clandestini naufragano più di ottanta vittime

Ennesima strage di stranieri che cercano di introdursi nel nostro Paese. Al momento sono 82 i corpi recuperati. I migranti soccorsi e salvati sono circa 150. Il bilancio, sia dei vivi che dei morti, è ancora provvisorio in quanto diverse persone sono in acqua.

Uno dei presunti scafisti è stato fermato dalla Polizia. E’ un tunisino che era stato raccolto tra i superstiti. Sarebbe stato riconosciuto da un gruppo di migranti. L’allarme del naufragio è stato dato dall’equipaggio di due pescherecci che transitavano nella zona.

La carretta trasportava all’incirca 500 clandestini.  Per attirare l’attenzione degli isolani hanno dato fuoco a una coperta e questa potrebbe essere stata la causa dell’incendio che si è sviluppato a bordo.

Il Governo riferirà al più presto in Parlamento sul naufragio a Lampedusa appena avrà acquisito dati e informazioni. Lo ha detto il sottosegretario agli Interni, Filippo Bubbico, nell’aula del Senato informando i senatori che il ministro degli Interni Alfano sta andando a Lampedusa e che il Premier Letta segue con attenzione la vicenda.

Lascia un commento