Carciano di Stresa, don Stefano Cavalletti condannato per truffa aggravata

Il parroco è stato condannato a cinque mesi e 10 giorni e 400 euro. Il tribunale di Verbania lo ha ritenuto responsabile della truffa ai danni di un’anziana, poi morta, dalla quale si era fatto versare sul suo conto 22 mila euro.

I soldi vennero chiesti da don Stefano Cavalletti per realizzare un tendone per l’oratorio, ma il prete non aveva dato le coordinate bancarie della parrocchia, bensì quelle del suo conto corrente.

Lascia un commento