Cividale del Friuli, una regione con una forte cultura del bosco

Lo ha affermato il Governatore Debora Serracchiani che, insieme all’assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello, è intervenuta a Cividale del Friuli alla cerimonia di chiusura del sesto Raduno nazionale dei Forestali, al quale hanno partecipato delegazioni da tutta Italia.

“La Regione Friuli Venezia Giulia è orgogliosa di aver ospitato la manifestazione organizzata dall’Anfor (Associazione italiana forestali)” ha sottolineato il Presidente, aggiungendo parole di ringraziamento per Cividale del Friuli, per “lo sforzo straordinario che la città ha compiuto per l’organizzazione del raduno”.

“Abbiamo dal 1969 un Corpo forestale regionale e il 40 per cento del nostro territorio è montano e comunque coperto da boschi. È chiaro che nella nostra regione c’è una cultura del bosco particolarmente radicata e forte, che intendiamo assolutamente conservare e mantenere, facendola diventare un valore importante di promozione del territorio, che intendiamo conservare e utilizzare al meglio”.

Serracchiani ha ricordato che la nuova Giunta sta lavorando a un Piano paesaggistico regionale, all’interno del quale troverà posto anche la valorizzazione del bosco, e che il Friuli Venezia Giulia ha compiuto la scelta di non consumare più suolo. In occasione della cerimonia di chiusura, le varie delegazioni presenti hanno donato alberi tipici delle zone di provenienza che, ha garantito il sindaco Stefano Balloch, “saranno piantati e conservati a Cividale in un piccolo “bosco delle regioni italiane”.

Lascia un commento