San Marino, tasse ai dipendenti aumentate di sei volte cittadini manifestano contro la riforma fiscale

Sciopero generale in Repubblica indetto dalla Csu, il sindacato di San Marino, con il corteo aperto dallo striscione “No alla stangata”. I segretari generali Marco Tura e Giuliano Tamagnini hanno incontrato i politici. A seduta terminata, i consiglieri sono usciti dal Palazzo scortati fuori dalla Gendarmeria in tenuta antisommossa.

Tre parlamentari dell’opposizione sono stati aggrediti dai manifestanti e un ex consigliere del Psd, Denise Bronzetti, è stata raggiunta in testa di rimbalzo da una bottiglietta. Spintoni e frasi poco gentili per altri due consiglieri Upr, Marco Podeschi e Giovanni Lonfernini. Molti membri della maggioranza hanno lasciato il Palazzo pubblico attraverso un tunnel, un passaggio storico, che dalla sede del Consiglio corre sotto piazza della Libertà e raggiunge la sede del ministero degli Interni. Consiglieri e membri sono usciti da una porta laterale evitando i manifestanti.

La maggioranza ha aperto ad alcune modifiche al testo della riforma fiscale, nella direzione indicata dal sindacato. Ma le acque rimangono agitate.

9 su 10 da parte di 34 recensori San Marino, tasse ai dipendenti aumentate di sei volte cittadini manifestano contro la riforma fiscale San Marino, tasse ai dipendenti aumentate di sei volte cittadini manifestano contro la riforma fiscale ultima modifica: 2013-09-25T08:11:38+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento