Praia a Mare, percepisce la pensione della madre morta dal 2005

L’uomo ha continuato a percepire l’indennità di invalidità civile, di cui era titolare la defunta. La truffa ai danni dello Stato è stata scoperta dai Finanzieri della tenenza di Scalea che hanno avviato le indagini effettuando una serie di controlli incrociando i dati Inps e focalizzando l’attenzione su alcune posizioni sospette relative proprio alla categoria degli invalidi civili. Tra queste hanno individuato l’esistenza di una posizione pensionistica ancora attiva sebbene la titolare del rapporto risultasse defunta dal luglio 2005.

A beneficiare del trattamento, la figlia, residente nel comune di Praia a Mare, che sarebbe così riuscita a intascare illegittimamente circa 45 mila euro. La donna, che era riuscita a tenere all’oscuro l’istituto erogatore avendo ricevuto, a suo tempo, la delega da parte della madre a riscuotere la pensione, dovrà rispondere del reato di truffa continuata nei confronti dello stato.

E’ stata segnalata alla Procura della repubblica di Paola a cui le Fiamme Gialle hanno anche inoltrato una proposta di sequestro per equivalente pari all’importo delle somme indebitamente riscosse.

Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento