Roma, confiscati 5 milioni a Giuseppe Giagnoli prestanome di Enrico Nicoletti

Il provvedimento è stato eseguito dalla Dia a carico di Giuseppe Giagnoli ritenuto prestanome di Enrico Nicoletti, capo della Banda della Magliana. Le somme confiscate ammontano a un patrimonio di 5 milioni di euro. Si tratta di appartamenti, ville, terreni, auto di lusso e d’epoca, e attività commerciali nella zona sud di Roma.

Giuseppe Giagnoli era già stato rinviato a giudizio per associazione a delinquere di stampo mafioso nel 2003 insieme a Enrico Nicoletti e altre 27 persone.

Lascia un commento