Bagnara Calabra, piantagione di 400 fusti di canapa indiana arrestato Antonio Legato

Il sessantenne aveva anche 21,5 kg di sostanza già essiccata. Sono stati scoperti e sequestrati dai Carabinieri della Compagnia di Villa San Giovanni e dello Squadrone eliportato Cacciatori Calabria, che hanno anche arrestato Antonio Legato, con l’accusa di coltivazione di sostanze stupefacenti.

La piantagione era stata realizzata in contrada Tagli, a Bagnara Calabra, su un’area di circa 250 mq, di proprietà di Legato, nascosta tra piante di mais, fagioli ed altri ortaggi.

Lascia un commento