Scandiano, Gabriel Garko al Corallo inseguito dalle donne, putiferio in discoteca

A denunciare ai media locali quanto accaduto è direttamente Giancarlo Zambelli, titolare del Corallo, discoteca di Scandiano, terzo centro più popoloso del Reggiano. L’arrivo di Gabriel Garko è stato un “inferno”. “Eravamo preparati – racconta alla stampa Zambelli – ma avremmo dovuto essere in cento… Assurdo… Neanche le tifoserie degli stadi..”.

“Quando Garko è arrivato – racconta – abbiamo dovuto cambiare per tre volte la location delle foto. Facevamo entrare nella sala ristorante da una parte e uscire dall’altra e andava anche bene. Finchè non c’è stata l’invasione. Alcune donne hanno anche mezzo sradicato una delle porte scorrevoli. Le donne ci si attaccavano erano inviperite, assatanate”.

Alcune donne lo inseguivano. Alcune di loro sono andate anche al Boiardo Hotel dove pernottava.

Lascia un commento