Cividale del Friuli, coi motori storici alla scoperta del Dolce Collio

Promuovere le bellezze del territorio friulano tramite auto e moto storiche. Si può sintetizzare così il primo “Raduno Dolce Collio speciale Cividale del Friuli” che, il prossimo 15 settembre a partire dalle 8, farà il suo debutto nel contesto della Città Ducale. L’iniziativa, che mira a riunire gli appassionati di motori “di una volta” da tutta Italia, Austria e Slovenia, è organizzata dal T.e.a.m.s., sodalizio di Campoformido attivo da fine Anni Ottanta, con il patrocinio del Comune di Cividale del Friuli.

Raduno Dolce Collio Cividale Friuli

Il raduno sarà l’occasione giusta per scoprire tutte le qualità del Dolce Collio e della città longobarda, una delle risorse più affascinanti del Friuli Venezia Giulia e già inserita nel Patrimonio dell’umanità Unesco. In occasione dell’iniziativa, i partecipanti potranno ammirare costruzioni uniche e inestimabili quali il Tempietto longobardo, regolarmente aperto al pubblico, esempio di straordinario connubio tra architettura e scultura medievale, edificato verso la metà dell’VII secolo, la Casa Medioevale, la più antica dimora sorta sulle fondamenta di una torre, nonché il suggestivo e leggendario Ponte del Diavolo, simbolo della città.

Il ritrovo è previsto per le 8, con le iscrizioni nel parcheggio della piscina. Alle 9.15, la colorata carovana delle affascinanti auto e moto storiche si dirigerà invece verso il centro storico, scoprendo poco a poco tutti gli angoli più belli di Cividale. Alle 14, con il pranzo e le successive premiazioni, calerà il sipario su questo gustoso appuntamento, novità assoluta per il territorio.

Il raduno vuole essere il primo di una serie di edizioni durante le quali l’obiettivo è percorrere e promuovere il territorio del Collio facendo conoscere le sue storiche bellezze, gli incantevoli paesaggi e le eccellenze enogastronomiche. Per maggiori informazioni e prenotazioni, è possibile visitate la pagina Facebook Teams Friuli

http://www.cividale.nethttp://www.balloch.itinformacitta@cividale.net

Lascia un commento