Cuneo, partiti i lavori di difesa spondale sul fiume Stura in zona Ronchi

I lavori si sono resi necessari a seguito degli eventi alluvionali degli ultimi anni: le piene dei mesi scorsi avevano infatti portato il corso d’acqua ad erodere in maniera sempre più evidente la scarpata sulla quale sono presenti abitazioni e la strada statale SS 231. La messa in sicurezza della zona si è rivelata dunque una assoluta priorità per il Comune di Cuneo.

I lavori sono stati finanziati con fondi (800 mila euro) provenienti dalla Regione, pervenuti su richiesta dell’amministrazione comunale, e dovranno coniugare le esigenze di difesa e protezione con quelle di valorizzazione ambientale, riqualificazione fluviale e garanzia dello stato ecologico del corso d’acqua. Compatibilmente con le caratteristiche idrauliche dello Stura e le condizioni metereologiche, i lavori dovrebbero continuare per tutto l’autunno.

I lavori consistono prevalentemente nella formazione di scogliere e pennelli trasversali in sponda sinistra e nella creazione di un canale in sponda destra per “alleggerire” la portata del fiume Stura, attualmente tutta a carico della sponda sinistra.

I lavori sono stati appaltati all’A.T.I. (Associazione Temporanea di Impresa) Madonna Costruzioni srl e Marco Perone Costruzioni, entrambe della provincia di Salerno.

9 su 10 da parte di 34 recensori Cuneo, partiti i lavori di difesa spondale sul fiume Stura in zona Ronchi Cuneo, partiti i lavori di difesa spondale sul fiume Stura in zona Ronchi ultima modifica: 2013-09-11T09:56:08+00:00 da Redazione
Condividi su...
Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on TwitterShare on LinkedIn0

Lascia un commento